TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 07/03/2007 Le banche non applicano le nuove normative del decreto Bersani. Interrogazione parlamentare (on Donatella Poretti della Rosa nel Pugno, www.aduc.it)

    Ricerca personalizzata

    Le banche non applicano le nuove normative del decreto Bersani. Interrogazione parlamentare
    (on Donatella Poretti della Rosa nel Pugno, www.aduc.it)
    Intervento dell'on Donatella Poretti della Rosa nel Pugno
    Oggi ho depositato un'interrogazione parlamentare indirizzata al ministro per lo Sviluppo economico, Pier Luigi Bersani, per sapere come intenda agire al fine di assicurare il tempestivo e puntuale adeguamento del sistema Bancario al decreto legge n.7/2007. Come infatti ha denunciato l'Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori) lo scorso 5 marzo, sono moltissime le banche che contravvengono all'art. 8 del cd. decreto Bersani-bis, in vigore da oltre trenta giorni. Questa disposizione di legge prevede la possibilita' per il cittadino di trasferire un mutuo (e relativa ipoteca) tramite semplice surrogazione, evitando cosi' i proibitivi costi notarili fino ad ora necessari per l'estensione e la riapertura dell'ipoteca.
    Secondo l'indagine dell'Aduc, l'87% delle banche interpellate nella citta' campione di Firenze non accetta la surrogazione ai fini del trasferimento di un mutuo. Sono stati contattati 15 istituti bancari, per un totale di 32 filiali, in qualita' di potenziali clienti interessati a trasferire un mutuo (con ipoteca) da un'altra banca. Solo 1 istituto bancario, la Banca Intesa, ha offerto l'opzione della surrogazione per il trasferimento del mutuo con ipoteca. Un altro istituto, la Banca Federico del Vecchio, ha rifiutato di rispondere. I restanti 13 istituti (sui 15 interpellati) hanno invece dato risposta negativa: Unicredit Banca, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, Banca Nazionale del Lavoro, Banca di Roma , Banca Antonveneta , Meliorbanca, Sanpaolo Invest, Micos Banca gruppo bancario Mediobanca, Banca Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, Cassa di Risparmio di San Miniato, Banca Toscana, Cassa di Risparmio di Firenze. Come riferisce l'Aduc, le giustificazioni addotte dalle filiali bancarie interpellate per la non applicazione della legge sono state le piu' varie, tra cui:
    - la banca e' in attesa di circolari o disposizioni attuative;
    - la banca e' in attesa di un sistema computerizzato che le permetta di comunicare direttamente col Catasto;
    - la suddetta disposizione di legge non e' vincolante fino ad aprile 2007;
    - non vi e' alcuna disposizione di legge che obbliga la banca ad accettare la surrogazione.
    Cosi' facendo, le banche in questione non solo contravvengono ad una precisa disposizione di legge, ma ostacolano gravemente la mobilita' dei mutui. Piu' sono gli ostacoli al trasferimento dei mutui, minore e' la competizione e quindi anche la probabilita' di perdere clienti verso istituti di credito piu' competitivi. Un comportamento, questo, gravemente lesivo degli interessi degli utenti e consumatori.

    Qui il testo completo dell'interrogazione:
    http://www.aduc.it/dyn/parlamento/docu.php?id=173846

    07/03/2007 Liberalizzazione banche: dopo un mese dal Bersani-bis l' 87% non accetta la surrogazione per il trasferimento dei mutui (www.aduc.it)

    Firenze, 5 Marzo 2007. Una disposizione del decreto Bersani-bis (art.8 del dl 7/2007) prevede che il trasferimento di un mutuo da banca a banca sia possibile applicando la surrogazione piuttosto che accollandosi spese notarili per estinguere e poi riaprire l'ipoteca dell'immobile. Questa disposizione, e' entrata in vigore il 2 febbraio, ovvero da oltre 30 giorni.
    Per sapere a che punto siamo nell'applicazione, abbiamo condotto un'indagine telefonica, contattando 15 banche differenti (per un totale di 32 filiali), come potenziali clienti interessati a trasferire un mutuo (con ipoteca) da un'altra banca.
    RISULTATO: l'87% (13 su 15) di queste banche non accetta la surrogazione, contravvenendo cosi' ad una precisa disposizione di legge.
    Quando abbiamo fatto notare la disposizione del decreto Bersani-bis, le giustificazioni sono state le piu' varie:
    - siamo in attesa di circolari;
    - siamo in attesa di un sistema computerizzato che permetta di comunicare direttamente col Catasto;
    - questa disposizione entra in vigore ad aprile 2007.
    Sembra proprio che le banche stiano facendo cartello per evitare la mobilita' dei mutui. Piu' sono gli ostacoli al trasferimento dei mutui, minore e' la competizione e quindi anche la probabilita' di perdere clienti verso istituti di credito piu' competitivi.
    E l'Abi cosa ne dice? Immaginiamo che la reazione sara' un silenzio tombale.
    Se la nostra immaginazione trovera' conferma, porteremo la questione in Parlamento.
    Intanto invitiamo i risparmiatori che stanno subendo queste vessazioni a mettere in mora (1) gli specifici istituti bancari e, se hanno bisogno, a prendere contatto col nostro servizio di consulenza "Cara Aduc" (2).

    Questi i risultati in dettaglio:
    NO: Unicredit Banca, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, Banca Nazionale del Lavoro, Banca di Roma , Banca Antonveneta , Meliorbanca, Sanpaolo Invest, Micos Banca gruppo bancario Mediobanca, Banca Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, Cassa di Risparmio di San Miniato, Banca Toscana, Cassa di Risparmio di Firenze.
    SI: Banca Intesa
    NON SO: Banca Federico del Vecchio

    (1) http://www.aduc.it/dyn/sosonline/schedapratica/sche_mostra.php?Scheda=111051
    (2) http://www.aduc.it/dyn/sosonline

  • Archivio Decreto Bersani e Liberalizzazioni
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO