TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 16/10/2006 Finanziaria News 16 Ottobre (www.canisciolti.org)

  • Pagina Leggi
  • Temi Archivio
  • Temi Ultimi
  • Pagina Assicurazioni
  • Pagina Lavoro
  • Ricerca personalizzata

    16/10/2006 Prodi: Le proteste di piazza sono contro il cambiamento

    ''Abbiamo tanto cammino da fare'', bisogna continuare sul fronte delle liberalizzazioni. Ne e' convinto Romano Prodi che nel suo lungo intervento al Forum 'Nueva Economia' all'hotel Ritz di Madrid spiega la sua strategia futura. In particolare il presidente del Consiglio difende il decreto sulle liberalizzazioni che ha suscitato la forte protesta dei liberi professionisti. Sui conti ''abbiamo fatto una scelta molto forte: di stare in regola con i parametri di Maastrich gia' dal 2007 . Un impegno che rispetteremo con la finanziaria: riusciremo a governare con l'accordo di tutte le parti sociali''. Lo sostiene il premier Romano Prodi intervenendo a Madrid a un forum sull'economia. Uno dei principali obiettivi, spiega Prodi, e' raggiungere nel paese ''una maggiore equita'. L'Italia in Europa infatti e' il paese piu' ineguale, piu' ingiusto. Quindi abbiamo preso decisioni importanti come la riduzione del 5% del costo del lavoro''. E' una finanziaria, ribadisce Prodi, ''rivolta a tutte le imprese manifatturiere con l'obiettivo di ridurre in termini razionali la precarieta' del mondo del lavoro''.

    16/10/2006 Prodi: Sulla Finanziaria troveremo l'intesa con le parti sociali

    ''Abbiamo fatto una scelta molto forte, impegnandoci a metterci in regola'' con i parametri europei entro il 2007, premette Romano Prodi. Il presidente del Consiglio parla ad una platea di imprenditori ed economisti riuniti all'hotel Ritz di Madrid per il 'Forum Nueva Economia'. Il Professore difende la manovra economica varata dal suo governo e confida che alla fine riuscira' a convincere le parti sociali sulla bonta' delle misure contenute nella correzione dei conti pubblici. Romano Prodi ha escluso categoricamente che ci possa essere una rinazionalizzazione delle rete fissa di telefonia in Italia. "La mia risposta e' no, no, no", ha replicato alla domanda di un giornalista nel corso di un intervento al Forum della nuova economia a Madrid. Su Telecom "ci sono stati troppi processi alle intenzioni in questi mesi", ha aggiunto il premier. .

    16/10/2006 Finanziaria: Tagli al personale statale ma 100 milioni di euro alla scuola privata

    Escludendo le spese per il personale, lo Stato spendera' in finanziaria 340 milioni a favore della scuola di cui 100 mln come "sostegno alle scuole non statali". Allo stesso tempo, risparmiera' dalla voce 'personale scolastico' 205 milioni. Lo rilevano i tecnici della Camera, in un dossier sulla legge finanziaria. In pratica, la riforma del sistema dell'istruzione (includendo l'innalzamento dell'eta' per l'accesso al lavoro, i libri di testo e le attrezzature tecnologiche) costera' allo Stato 220 milioni di euro. Altri 20 mln verranno impiegati per la realizzazione di piani di edilizia scolastica. Altri 100 mln saranno destinati alle scuole non statali. Per il personale della scuola, invece, i tagli ammonteranno a 205 milioni dovuti principalmente (137 mln) alla ridefinizione dei parametri per la formazione delle classi. Complessivamente (e cioe' compresa la scuola) per il pubblico impiego deriveranno risparmi per 350 milioni, a fronte di maggiori oneri per 1,1 mld. In particolare, per i rinnovi contrattuali del biennio 2006-2007 sono stanziati 1.070 milioni.

    16/10/2006 Scuola: La Finanziaria taglierà 50mila posti nel 2007

    Secondo Tuttoscuola nel 2007 saranno tolti dall'organico della scuola 43.200 posti e altri 6.800 negli anni successivi. Si tratterebbe di una riduzione del 5%, ben piu' di quanto nessuna Finanziaria in un solo esercizio abbia mai previsto in tanti anni. Nella newsletter di domani, la rivista afferma che non potranno quindi esserci tutte le 150mila immissioni in ruolo nei prossimi 3 anni, per la mancanza di altrettanti posti vacanti: si arrivera' a 75 mila assunzioni.

    Archivio

  • 29/09/2006 Varata la Finanziaria da 33,4 mld
    Archivio


  • Pagina Leggi
  • Temi Archivio
  • Temi Ultimi
  • Pagina Assicurazioni
  • Pagina Lavoro
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO