TuttoTrading.it



SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 15/12/2005 Pacco di Natale. Ecco la Finanziaria di Berlusconi (www.verdi.it)

    Ricerca personalizzata

    Spiagge di fatto regalate ai privati, aumento dell'Iva per le ristrutturazioni edilizie, aumento dei fondi alla Tav e all'autotrasporto. Ecco la Finanziaria di Berlusconi

     

    Spiagge di fatto regalate ai privati attraverso la concessione del demanio marittimo, aumento dell’Iva dal 10 al 20% per le ristrutturazioni edilizie a fronte di un ben più magro incremento della detraibilità fiscale (dal 36 al 41%) per gli stessi interventi e condono edilizio sulle proprietà delle Fs.

     

    Queste alcune delle storture ambientali contenute nel maxi emendamento approvato ieri sera dalla maggioranza di centrodestra alla Camera, su proposta del governo Berlusconi, con l'ennesimo voto di fiducia. Si tratta del primo tassello che farà lievitare la manovra finanziaria 2006 fino a 27 miliardi di euro. Manovra nella quale, per inciso, figurano anche gli 80 milioni di incentivi all’autotrasporto, gli 85 milioni per l’alta velocità, mentre si taglia pesantemente sul trasporto ferroviario locale (secondo Fit Cisl i tagli in questo caso ammontano complessivamente a 570 milioni per la manutenzione e a 1,2 miliardi per gli investimenti, denuncia Dario Balotta, segretario generale del sindacato). Finanziaria che, ancora per inciso, contiene anche incentivi per l’acquisto del “fondamentale” decoder per gli abitanti della Sardegna e della Sicilia.

     

    Per quel che riguarda il demanio marittimo, nel maxi emendamento votato si apre la possibilità di costruire infrastrutture sulle spiagge. Obiettivo della norma promuovere "insediamanenti turistici di qualità", per realizzare i quali si potrà passare sopra, grazie ad accordi di programma, anche ai piani regolatori, purché i progetti assicurino un’occupazione aggiuntiva di almeno 250 addetti.

     

    “Tremonti colpisce ancora – attacca il leader dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio. Costretto a fare marcia indietro dopo aver proposto la vendita delle spiagge, ci riprova e la sua idea viene messa in pratica da questa finanziaria. L’Italia – dice ancora il leader del Sole che Ride - deve puntare ad un turismo di qualità che valorizzi le immense ricchezze naturalistiche, paesaggistiche e culturali del nostro Paese, non alla distruzione dell’ambiente che causerebbe un crollo anche del turismo”.

     

    La norma sul demanio sembra fatta apposta per trasformare i litorali italiani, anche i più pregiati, in tante piccole Las Vegas, con casinò, sale gioco e mega impianti balneari.

     

    Alla base "dell'insediamento turistico di qualità” c'è la stipula di un accordo di programma che appunto "sostituisce ogni altra autorizzazione, approvazione e parere comunque denominato", che permette "la realizzazione e l'esercizio di tutte le opere, prestazioni e attività".

     

    L'accordo di programma, si precisa nel testo, "ha l'effetto di determinare le eventuali e conseguenti variazioni degli strumenti urbanistici e di sostituire le concessioni edilizie".

     

    Per Legambiente è il “pacco del governo per il Natale degli italiani”. Per il Wwf “il maxiemendamento di fatto autorizza la svendita del patrimonio più prezioso dello stivale nel nome dello sviluppo turistico”. In più, dicono ancora gli ambientalisti “nella legge manca totalmente il concetto di recupero dell'ecosistema esistente, piuttosto mira a incentivare un'edilizia incontrollata e pericolosa”.

     

    Sulla detraibilità dei lavori per le ristrutturazioni edilizie viene minata una norma che aveva agevolato negli anni il recupero abitativo dell’esistente e disincentivato l’evasione fiscale praticata da numerosi artigiani e piccole imprese edili.

     

    Le agevolazioni per la ristrutturazione della casa vengono prorogate a tutto il 2006, e questo era il minimo, dato che da anni si attende che il provvedimento diventi permanente, mentre la detrazione sale dal 36 al 41%, che come al solito, però, al contribuente sarà rimborsata nell’arco di 10 anni. A fronte dell’aumento di 5 punti, ecco la mazzata, e cioè il passaggio dell’Iva dal 10 al 20%. E così lo Stato incasserà di più.

     

    L’ultima stortura in campo ambientale è il condono edilizio per le Fs e le società controllate, che potranno sanare eventuali abusi edilizi entro tre anni pagando una somma pari al 10% rispetto a quelle previste dal condono edilizio del 2003, l’ultimo condono targato Berlusconi.

     

    ''La stagione dei condoni non finisce mai'', l' ultima sanatoria edilizia, per gli immobili delle Fs, è ''uno scandalo'', dice il senatore dei Verdi Sauro Turroni. “Il fatto che alla sanatoria ricorrano oggi addirittura società pubbliche supera ogni immaginazione''.

  • Archivio Leggi
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti

    Clicca qui!

    VAI ALLA MAPPA DEL SITO