TuttoTrading.it

01/05/2007 Il primo maggio (http://www.antoniodipietro.com)

Ricerca personalizzata

primo_maggio.jpg

Oggi ricorre la festa dei lavoratori. Questo appuntamento, più che a festeggiare, serve a riflettere sulle condizioni in cui si trova il mondo del lavoro in Italia. Ci sono almeno due problemi da affrontare: i caduti sul lavoro e il precariato. Il governo si è impegnato per diminuire gli incidenti sul lavoro con maggiori risorse, una prevenzione più efficace e con leggi più severe. Gli imprenditori devono però fare la loro parte.
Il precariato diffuso, dovuto a una disinvolta applicazione da parte di molte aziende della legge Biagi, non ha, per ora, avuto la stessa attenzione con proposte legislative adeguate. Una legge, la Biagi, nata per facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro è stata utilizzata spesso per aumentare i profitti delle aziende e diminuire i costi e i rischi legati alle assunzioni a tempo indeterminato.


Come è possibile, infatti, che ci siano aziende con il 90% del personale precario o con lavori a progetto completamente inventati? Una situazione che sfrutta ed emargina le persone e influisce sull’economia. Infatti chi farebbe credito a un precario? E un precario con che spirito può investire nel suo futuro? Le famiglie non possono formarsi senza un minimo di sicurezza sociale.


L’Italia dei Valori, come promesso a suo tempo, farà il possibile per indurre il Governo a migliorare la legge Biagi, rendendola più equilibrata a favore dei lavoratori. Inoltre in Parlamento, entro il mese di maggio, presenterà una proposta di modifica della legge. Il precariato è entrato nel mondo del lavoro come una malattia, va fermato prima che diventi endemico.

Pubblicato secondo la Creative Commons License.

  • Archivio Lavoro
  • Ricerca personalizzata