TuttoTrading.it

15/11/2006 Iraq : Al Maliki in crisi , dove va il Paese? (Shorsh Surme*, www.osservatoriosullalegalita.org)

  • Pagina Iraq
  • Pagina Denunce
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Energia
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attività creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli

    Sono passati più di cinque mesi dalla nascita del nuovo governo Iracheno di Al Maliki, che doveva ridare la speranza ai popoli dell'Iraq per un'avvicinamento concreto e graduale della pace tra le varie fazioni sia politici che gruppo di matrice religiosa, ma purtroppo sia al Centro che al Sud del paese non è cambiato niente anzi c'è stato un ulteriore peggioramento.

    Ricordiamoci che cinque mesi fa molti in Occidente - in primis gli Stati Uniti - espressero la loro soddisfazione nei confronti del governo di Nuri Al Maliki che doveva portare avanti il processo di democratizzazione dell'Iraq. Ma Maliki non è riuscito a fermare gli scontri confessionali tra gli Sciiti e i Sunniti e prendere in mano le redini della sicurezza in Iraq.

    Ora Al-Maliki, in una seduta a porte chiuse dell'Assemblea Nazionale, ha sollecitato un "rimpasto complessivo del governo", con modifiche "adeguate" per poter fare fronte "alla situazione in cui versa attualmente il Paese". Lo ha reso noto l'ufficio dello stesso Maliki in un comunicato diramato al termine della riunione parlamentare.

    Qui una domanda nasce spontanea: con il rimpasto del governo, Al Maliki davvero riuscirà a convincere la corrente sciita dell'Imam radicale sciita Moqtada al-Sadr a smettere di seminare il terrore tutti i giorni con il suo esercito Al Bader? O pure riuscirà a convincere i Sunniti che Saddam non c'è più, quindi devono lottare per un Iraq Unito? Non credo proprio, basterebbe leggere la notizia che oggi nel cuore del capitale Baghdad un commando di uomini armati ha rapito 150 persone durante un raid in un istituto di ricerca del Ministero dell'Università.

    Un altro aspetto della crisi del governo di al-Maliki è rappresentato dalla violenza sempre crescente che viene praticata oggi in Iraq, soprattutto quella a sfondo confessionale, che vede contrapporsi Sciiti e Sunniti, di volta in volta vittime o artefici di aggressioni ai rispettivi luoghi santi, e di massacri collettivi perpetrati sulla base dell'appartenenza confessionale.

    La varietà è che la crisi irachena è arrivata a tal punto che l'unica soluzione per uscire sia dagli atti terroristici sia dal conflitto tra gli Sciiti e i Sunniti è quello di creare tre Stati confederati, uno curdo al Nord del paese, in Kurdistan, uno al Centro per i Sunniti e uno al Sud per gli Sciiti.

    Solo cosi' si può affrontare l'attuale situazione dell'Iraq, anche se sono consapevole che molti non solo in Iraq ma anche negli altri Paesi Arabi ancora oggi interpretano il federalismo come la divisone del Paese, e non si rendono conto che il federalismo è unica forma che possa far convivere i popoli e le confessioni in un Paese come l'Iraq.

    * giornalista curdo-iracheno


  • Pagina Iraq
  • Pagina Denunce
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Energia
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO