TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 21/10/2005 Iraq: il Referendum ed Altre Fodi (Dahr Jamail, http://dahrjamailiraq.com/weblog/archives/dispatches/000302.php#more, Traduzione di CARLO MARTINI per www.comedonchisciotte.org)

  • Pagina 11 Settembre
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Guerra
  • Pagina Internazionali
  • Ricerca personalizzata

    Iraq


    Appena prima del cosiddetto referendum costituzionale di sabato nell'Iraq occupato, uno dei miei amici intimi a Baghdad mi ha scritto, "Vorrei mettere in evidenza che mancano tre giorni al referendum, ma sezioni molto ampie della popolazione irachena non hanno potuto ricevere parte delle cinque milioni di copie [della costituzione] da parte dell'ONU, cioè non sapranno cosa contiene la costituzione. Di conseguenza, voteranno secondo il loro background o per le preferenze religiose o politiche. Molte persone che voteranno sì non sanno perché voteranno sì... che razza di voto è questo?"

    Il voto ha molte somiglianze con la farsa che ha avuto luogo il 30 Gennaio - a parte la ripetizione di misure draconiane per fornire sicurezza e una dose piuttosto abbondante di propaganda; ancora una volta abbiamo quella che sembra già essere una votazione-frode.
     

    Le cifre fornite da molti governatorati hanno obbligato a richiedere alla commissione elettorale indipendente (independent electoral commission, IEC) di ordinare (sotto una pesante pressione politica sunnita) la "riesaminazione, la comparazione e la verifica, perché [le cifre sull'affluenza dei votanti] sono relativamente alte se comparate con le medie internazionali per le votazioni" di questo tipo; secondo una dichiarazione della IEC risalente a lunedì

    Questo è stato abbastanza sconveniente dopo il commento quasi istantaneo di Condoleezza Rice, la segretaria di stato Usa, per cui la costituzione "probabilmente è stata passata".

     



    [Condoleeza Rice]

     

    Ho pochi dubbi che la costituzione sarà passata, nonostante il fatto a cui la IEC si è riferita nelle conclusioni affermando "che le cifre sono troppo alte nella maggior parte delle province", riferendosi all'affluenza dei votanti. Non è sorprendente: una fonte vicina alla commissione ha dichiarato, "I problemi non sono nelle zone arabe sunnite", come riportato da Al-Jazeera.

    Discrepanze enormi sono già state riportate nel governatorato di Nineveh, che include Mosul, mostrando che mentre le fonti vicine all'IEC sono state citate dire che il 55% dei votanti lì ha votato contro la costituzione, Abd al-Razaq al-Jiburi, il segretario generale del Fronte Indipendente Iracheno ha detto, "Sono stato informato da un impiegato dell'alta commissione elettorale a Mosul che il voto per la costituzione è stato un 'no'."

    Ha continuato aggiungendo che le sue fonti interno all'IEC hanno detto che il "no" a Nineveh era tra il 75 e l'80 %. Questo è il voto di un governatorato critico, con i governatorati di Diyala e Salahedin che sembrano aver già rifiutato decisamente la costituzione, nonostante la repressione militare dell'esercito Usa con operazioni ancora in corso nella zona, come in altri governatorati a prevalenza sunnita.

    Tenete a mente che la costituzione può essere rifiutata da un 2/3 di "no" in tre governatorati.

    Negli Stati Uniti quante persone capiranno effettivamente costa sta accadendo in Iraq riguardo questo voto referendario? Probabilmente non molti, se consideriamo le macchinazioni in corso nei media mainstream. Uno dei miei amici a Baghdad che sta raccogliendo informazioni per una di queste fonti mi ha scritto di recente, "A proposito, li ho chiesto di omettere il mio nome come contributore ai loro articoli perché i giornalisti che hanno non stanno riportando accuratamente le opinioni degli Iracheni sul campo".

    Ha concluso la sua email dicendo "Tutti in famiglia stanno bene. La vita continua come al solito tra le esplosioni. E' Dio che ci salva".

    Indice

  • 21/10/2005 Iraq: il Referendum ed Altre Fodi
  • 21/10/2005 Iraq: il Referendum ed Altre Fodi2
  • 21/10/2005 Iraq: il Referendum ed Altre Fodi3

  • Pagina 11 Settembre
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Guerra
  • Pagina Internazionali
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO