TuttoTrading.it

23/01/2007 Un anno per svuotare la Napoli. La priorità è pompare il combustibile (http://www.lanuovaecologia.it)

Ricerca personalizzata

Scongiurato il disastro ambientale. Ma il rischio durerà a lungo.

Ci vorrà probabilmente un anno intero per svuotare completamente la portacontainer Napoli che da sabato è arenata a poche centinaia di metri dalle spiagge inglesi del Devon e minaccia di capovolgersi o spezzarsi in due. Ha fatto oggi questa previsione Robin Middleton, coordinatore delle operazioni di soccorso. Middleton ha confermato che la priorità

Nave nella Manica

è adesso il pompaggio delle 3.500 tonnellate di combustibile stivate nella pancia della Napoli.

Lo svuotamento delle cisterne è essenziale per scongiurare una fuoriuscita dalle conseguenze disastrose per la costa e «ci richiederà una settimana di lavoro». In seguito bisognerà scaricare gli oltre duemila container a bordo della nave, andata in avaria giovedì scorso in seguito ad una violenta burrasca scatenata dall'uragano Kyrill: è quest'impresa che potrebbe richiedere moltissimi mesi. Nel corso di una conferenza-stampa Middleton ha precisato che finora risulta fuoriuscito dalla sala macchine della Napoli molto meno carburante di quanto è stato stimato ieri: non 200 ma 60 tonnellate di idrocarburi al massimo.

Ricerca personalizzata