TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 06/10/2006 E. Romagna. Nel 2013 sara' immigrata l'11% della Popolazione (www.aduc.it)

    Ricerca personalizzata

    La media e' una delle piu' alte d'Italia: il 6,20 per cento contro il 4,11 per cento nazionale. I picchi sono a Reggio Emilia e a Modena, ma anche nelle altre province il livello e' piu' o meno simile. Gli stranieri in Emilia Romagna, secondo i dati del 2004 resi noti dalla Regione, sono 257.233. Hanno raggiunto le citta' e le province per lavoro e col tempo, dopo aver regolarizzato la propria posizione, hanno chiamato a se' la famiglia lasciata nel paese d'origine. Provengono in particolare dal Marocco (46.408 residenti pari al 18,04 per cento), dall'Albania (13,65 per cento), dalla Tunisia (6,39 per cento), dalla Romania (5,98 per cento) e dalla Cina (5,11 per cento). I non italiani si sono inseriti a tutti gli effetti nel sistema economico-sociale e rappresentano il 22,22 per cento degli assunti a tempo indeterminato (quando la media nazionale 19,2 per cento) e il 10,35 per cento degli alunni delle scuole. Significativa e' anche la crescita di extracomunitari titolari di imprese individuali: nel 2002 costituivano il 2,7 per cento del totale, nel 2004 hanno toccato il quattro per cento e la tendenza e' naturalmente alla crescita.
    L'osservatorio regionale svolge una previsione e calcola che nel 2013 l'undici per cento della popolazione dell'Emilia Romagna sara' costituito da stranieri. "La crescita - spiega il vicepresidente Flavio Delbono - sara' dovuta esclusivamente all'immigrazione. Il saldo naturale, cioe' la differenza tra i nati e i morti, sara' infatti negativo per 122.306 unita', mentre il saldo migratorio, che e' la differenza tra immigrati ed emigrati, sara' positivo per 459.004 unita'. Quest'ultimo saldo sara' costituito per ben 241.926 unita' da stranieri e cio' significa che la loro incidenza sulla popolazione della Regione superera' l'undici per cento. La dimensione del fenomeno immigratorio, come d'altra parte e' noto e' di assoluto rilievo e la nostra Regione e' fortemente impegnata a monitorarne con continuita' gli sviluppi e a intervenire con gli investimenti e le politiche piu' opportune per i vecchi e i nuovi residenti

  • Archivio Immigrazione
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO