TuttoTrading.it

22/05/2005 Condannato il primo virus writer italiano. In attesa delle motivazioni (www.punto-informatico.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Ieri l'autore del worm Vierika è stato condannato ad una sanzione di 6mila euro. Ha evitato la pena detentiva richiesta dal PM. La difesa: software innocuo. La sentenza: accesso abusivo con danneggiamento

Ne parla lo stesso Canazza, spiegando: "Ho semplicemente detto alla finanza come stavano le cose. Sembrerà strano, ma sono ‘costretto' contrariando tutti i luoghi comuni del caso, a riportare l'accaduto come qualcosa di piacevole. La professionalità e l'eleganza del Tenente Rasetti e dei suoi colleghi sono state ammirabili. Elenco i motivi: primo fra tutti è che al momento della perquisizione io non ero presente nella mia abitazione. Si sono trovati di fronte mia madre, una persona di una certa età e facilmente impressionabile".

"Ma hanno trovato - continua Canazza - i modi e le parole per tranquillizzarla, senza quindi usare quei metodi da film che possono spaventare una persona indifesa. Quando sono rientrato a casa, è stato facile trovare un dialogo e una certa collaborazione. Ci siamo anche intrattenuti a discutere alcuni aspetti tecnici del software Vierika. E informaticamente parlando ci siamo trovati". Il procedimento ha sollevato com'è ovvio grande attenzione anche da parte della comunità scientifica ed accademica bolognese, trattandosi di uno dei primissimi processi a carico di virus writer italiani: quello precedente, relativo al worm-dialer Zelig si era concluso con il patteggiamento del virus writer. Non c'è alcun dubbio che la vicenda di Vierika non si esaurirà con questa sentenza: già molte sono le considerazioni che il caso ha suscitato e in molti ambienti se ne continuerà a parlare a lungo. La motivazione della sentenza arriverà tra tre mesi (90 giorni) ma la difesa ha già preannunciato l'appello, che dovrà essere formalizzato entro il 20 settembre.

  • Archivio Hacker Cracker
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO