TuttoTrading.it

28/08/2004 Il Ricatto terrorista alla Francia Il Sonno della Ragione genera Mostri e... Imbecilli (G.B., www.strategiaglobale.com)

  • Guerra e Terrorismo
  • Pagina 11 Settembre
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Petrolio
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attività creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli

    I terroristi iracheni intimano alla Francia: “o la Francia abroga la legge sul divieto dell’ostentazione dei simboli religiosi nelle scuole pubbliche o uccidiamo due cittadini francesi in ostaggio”.

    Pretesa assurda: o i terroristi ignorano il funzionamento di una democrazia per legiferare, o credono che i francesi siano governati da una banda mafiosa che mima il gioco democratico, o sono imbecilli oltre che mostri.

    Sconcerta che questi mostri-imbecilli siano malcelatamente annuiti da leader politici che addossano la responsabilità dell’uccisione degli ostaggi ai capi di governo che non cedono al ricatto dei feroci terroristi

    In Italia la magistratura, in ossequio alla legge, blocca i beni delle famiglie ricattate da rapitori di un loro parente; nella stessa Italia, vi è chi non solo non censura e condanna gli assurdi e criminali ricatti ma, su richiesta ricattatoria, sostiene e partecipa a manifestazioni di piazza contro il legittimo governo.

    Stupisce, poi, il mutismo delle associazioni della magistratura notoriamente loquaci su questioni meno gravi. Esse dovrebbero doverosamente esprimersi sugli aspetti giuridici della questione per sottolineare gli aspetti di diritto costituzionale interessati dai ricatti di cui si parla e della responsabilità degli esponenti politici giustificano i terroristi ed incolpano il Presidente del Consiglio Berlusconi o il Ministro degli Esteri Frattini.

    Il Popolo di Francia, erede della Rivoluzione che ha illuminato il mondo al grido di “libertà, uguaglianza, fraternità”, sbigottito per l’assurdoe liberticida ricatto terrorista, dovrebbe insorgere contro la pretesa di far legiferare la Repubblica Francese secondo le intenzioni di assassini spietati nemici dell’umanità.

    Se i terroristi uccidessero gli ostaggi d’oltralpe, di certo accadrebbe che qualche parlamentare francese e non dichiarerebbe –in analogia a quanto accaduto in Italia (vds Nota) per l’assassinio di Baldoni - che Chirac, Presidente eletto della Repubblica di Francia, “è responsabile politico e morale” dell’uccisione dei due ostaggi.


    Nota

    Dall’Unità del 27.08.2004: «

    “Ed è duro anche Armando Cossutta: nell'assassinio di Baldoni c'è una «responsabilità politica e morale del governo Berlusconi. È una tragedia che la storia non gli perdonerà»”


  • Guerra e Terrorismo
  • Pagina 11 Settembre
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Petrolio
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO