TuttoTrading.it

29/01/2008 Governo Prodi e Giustizia (Daniela Marchesi, http://www.lavoce.info)

Ricerca personalizzata

PROVVEDIMENTI

1) Il decreto Bersani: elimina tariffe minime, ammette pubblicità e introduce patto premio - contingency fee - (onorario in proporzione a quanto si è vinto in causa) per i professionisti e quindi anche per gli avvocati.
2) Indulto
si veda:
- Sette mesi dopo l'indulto
- Crimini e misfatti a un anno dall'indulto
- L'economia dell'indulto
- Le regole dell'indulto
3) Riforma ordinamento giudiziario
si veda:
- Una riforma in attesa di giudizio
- Riforma dell'ordinamento giudiziario, la storia infinita
4) Class action
si veda:
- La class action nasce orfana
- La class action all'italiana non aumenta la responsabilità dei produttori
5) Avvio sperimentale della spending review sul settore giustizia - proposta avanzata nel Libro verde di modificare la geografia giudiziaria per aumentare la dimensione dei tribunali (e rendere così più produttivi i giudici).

QUANDO SI VEDRANNO GLI EFFETTI

Si tratta di riforme nella gran parte dei casi strutturali il cui impatto richiede dai due ai cinque anni per essere misurato.

OCCASIONI MANCATE

1) Implementare il Bersani eliminando l'attuale tariffa a prestazione degli avvocati - che favorisce congestione, lunghezza dei processi, e mancanza di trasparenza nel mercato dei servizi legali - con una tariffa a forfait: oltre a incentivare lo sveltimento dei processi, avrebbe reso realmente incisive le altre innovazioni introdotte dal Bersani I sulle professioni (pubblicità, contingency fee, tariffe minime) che così come sono ora rischiano di valere poco.
2) Portare a termine le proposte di revisione della scala dei tribunali. L'unica riforma che nel passato ha inciso, anche se poco, su questo, cioè la riforma del giudice unico, ha prodotto risultati evidenti di recupero di efficienza e abbreviazione dei tempi dei procedimenti.

http://www.lavoce.info

  • Archivio Giustizia
  • Ricerca personalizzata