TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 30/01/2006 Commissione UE, Proposte per affrontare le Catastrofi Naturali (ADM, www. helpconsumatori.it)

    Ricerca personalizzata

    La Commissione europea ha adottato una serie di proposte che mirano a migliorare la capacità di reazione del meccanismo di protezione civile europea in caso di catastrofi naturali o di origine antropica. Le misure permetteranno all'esecutivo di Bruxelles di affrontare meglio un'eventuale penuria di mezzi di trasporto e di attrezzature necessarie sul luogo di una catastrofe.
    Altre misure contribuiranno a sviluppare sistemi di allerta rapida, a migliorare il coordinamento e a offrire un supporto logistico. Nello stesso tempo, la Commissione ha lanciato un servizio di allerta on-line, chiamato "MIC Daily", per monitorare le catastrofi in corso e imminenti in tutto il mondo. Il servizio ha lo scopo di accrescere la consapevolezza e lo scambio di informazioni tra le unità di crisi nazionali in modo da massimizzare l'efficacia della risposta.

    La proposta mira a rafforzare il quadro normativo vigente che disciplina la cooperazione in materia di protezione civile a livello comunitario offrendo così una risposta più efficace e ben coordinata alle più gravi catastrofi che si verificano all'interno o all'esterno dell'Unione europea.
    In particolare, sono stati proposti i seguenti miglioramenti.

    Trasporti - Le autorità nazionali di protezione civile sono responsabili del trasporto del proprio personale e delle proprie attrezzature verso il luogo di una catastrofe. Tuttavia, non tutte dispongono di mezzi di trasporto aereo oppure in alcuni casi il costo di un trasporto aereo potrebbe essere superiore al valore finanziario dell'aiuto fornito. Per questo motivo la proposta prevede che, laddove il trasporto nazionale risulti indisponibile, insufficiente o troppo costoso, la Commissione possa noleggiare i necessari mezzi.
    Attrezzature - In caso di più catastrofi contemporanee o di catastrofi di grande entità, alcune attrezzature, come le pompe ad alta capacità, non sono sempre immediatamente disponibili. In questi casi, la Commissione sarà autorizzata a mobilitare attrezzature supplementari, in particolare attrezzature logistiche di base e soprattutto strumenti di comunicazione.
    In particolare, sono stati proposti i seguenti miglioramenti:
    Allerta rapida - La Commissione sarà in grado di svolgere un ruolo più importante nello sviluppo di sistemi di allerta rapida che consentono di intervenire più rapidamente. Sarà in grado di valutare più efficacemente e, se necessario, migliorare i sistemi esistenti, di migliorare il collegamento tra i sistemi di rilevazione e il meccanismo di allerta, e di renderli più accessibili ai decisori.
    Catastrofi nei paesi terzi - Il coordinamento è essenziale per il successo delle operazioni di soccorso. Grazie alle misure proposte, esso sarà rafforzato, sia nel caso di interventi autonomi da parte dell'Ue sia nel caso di interventi diretti da un'organizzazione internazionale.

    La Commissione ha inoltre lanciato sul suo sito Internet un bollettino quotidiano chiamato "MIC Daily", per monitorare le catastrofi naturali o di origine antropica in corso o imminenti in tutto il mondo. L'obiettivo è quello di informare i decisori e le unità di crisi in Europa e all'estero. Il MIC Daily è collegato a oltre 50 servizi di allerta rapida e di allerta in tempo reale, e a centinaia di fonti di informazione in tutto il mondo. Accessibile anche al pubblico, il bollettino fornisce una visione di insieme delle principali catastrofi (terremoti, inondazioni, incendi boschivi, ecc.) con link a rapporti dettagliati, mappe, immagini satellitari e analisi.

  • Archivio Europa
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO