TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 09/06/2006 Adiconsum al Ministro Bersani: “Occorre più Concorrenza” (NZ, www.helpconsumatori.it)

  • Pagina Energia
  • Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Petrolio
  • Pagina Inquinamento
  • Ricerca personalizzata

    Mentre il Governo sta predisponendo gli interventi per ricondurre i conti pubblici entro i livelli stabiliti dalla Commissione Europea, Adiconsum sottolinea che nel settore energetico il Governo può e deve prendere decisioni importanti, a vantaggio dei consumatori e di tutta l'economia del Paese, senza gravare sul bilancio dello Stato.

    Nel settore del Gas metano, spiega l'associazione, si possono introdurre ulteriori elementi di concorrenza che farebbero ridurre il prezzo del gas, limitando il monopolio di Eni nell'utilizzo dei gasdotti, per lasciare spazio ad altri competitors ed affidando all'Autorità per l'energia poteri di controllo e di indirizzo nell'utilizzo della rete. Inoltre, al fine di aumentare l'offerta di gas occorre decidere senza indugio la costruzione di nuovi rigassifigatori. Per superare le resistenze delle comunità locali, anziché continuare a dare qualche indennizzo ai Comuni, bisogna ridurre le tariffe per i consumatori delle località interessate, abbassando le accise ed il prezzo della materia prima.

    Per contenere gli aumenti delle tariffe elettriche secondo Adiconsum è necessario ridurre gli oneri impropri (stranded cost, CIP 6 e oneri nucleari) che incidono sulle tariffe per il 15% e dare nuovamente all'Autorità la competenza sulle modalità e sulle condizioni di importazione di energia elettrica, affinché vadano a vantaggio anche delle famiglie.

    Inoltre, in vista della prossima liberalizzazione dei clienti domestici, conclude la nota stampa dell'associazione, è necessario rafforzare l'operatività dell'Acquirente Unico affinché, anche dopo il 1° luglio 2007, possa continuare ad acquistare l'energia elettrica per conto delle famiglie e dei clienti che non opteranno per il mercato libero. Va anche riconfermato il compito dell'Autorità per l'energia nella fissazione della tariffa unica nazionale di riferimento per le famiglie ed i clienti che non opteranno per il mercato libero. Infine, una maggiore razionalizzazione dei consumi elettrici può essere ottenuta decidendo la tariffa elettrica bioraria anche per i clienti domestici, in modo da incentivare lo spostamento dei consumi elettrici nelle ore vuote.

    Indice

  • Tutto sul Decreto Bersani e le Liberalizzazioni
    Il governo approva la manovra: vendita dei farmaci nei supermercati e inasprimento fiscale per le rendite. Soddisfatti sindacati e consumatori  Liberalizzazione delle licenze dei taxi, vendita dei farmaci da banco nei supermercati, aumento delle imposte sugli affitti stagionali, dell’imposizione fiscale sulle stock option, i pacchetti azionari appannaggio dei manager aziendali, attualmente molto basse, e sulle rendite finanziarie. E poi ancora liberalizzazione delle tariffe dei professionisti e possibilità di effettuare il passaggio di proprietà dell’auto presso i comuni e non più presso i notai....


  • Pagina Energia
  • Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Petrolio
  • Pagina Inquinamento
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO