TuttoTrading.it
  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.2020
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Shopping
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 13/12/2011 Legalizzazione cannabis. Il Paese Basco ci prova (http://droghe.aduc.it)

  • Dividendi 2020
  • TuttoDividendi


  • Ricerca personalizzata






    Le pressione per rivedere le politiche sulle droghe danno i propri frutti: il Paese Basco (Euskadi) presentera' il prossimo anno un progetto di legge sulle dipendenze che prevedera' la regolamentazione di coltivazione, vendita e consumo della cannabis.

    L'annuncio e' del vice-consigliere alla Sanita'. Jesús María Fernández, durante la presentazione del sesto piano sulle dipendenze, che non sarebbe una vera e propria legalizzazione di questa droga, ma un primo passo per colmare la mancanza di legalita' in cui si muovono i consumatori e, in pratica, sara' la prima comunita' che avra' una regolamentazione in cui sara' legale produrre, distribuire e consumare i derivati della cannabis.

    Il progetto di legge sara' sottoposto al parlamento Basco nei primi mesi del 2012. Non e' strano che sia questa comunita' autonoma a farsi pioniere in materia, poiche' e' proprio li' che sono fiorite associazioni di consumatori di prodotti estratti da quella pianta: club privati che hanno gestito piantagioni collettive di cannabis per produrre marijuana e hashish che i propri soci consumavano, dopo aver pagato le proprie quote di adesione proprio per questo.

    “E' meglio regolamentare che proibire”, dice Fernàndez, relativamente a pratiche che sono gia' consolidate.

    http://droghe.aduc.it

  • Archivio Droga
  • Ricerca personalizzata