TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 09/05/2008 Radicali: Giovanardi ritorna, ma la Fini-Giovanardi non se ne e' mai andata (http://droghe.aduc.it)

    Ricerca personalizzata

    Dichiarazione di Giulio Manfredi (giunta di segreteria Radicali Italiani):
    “A gestire le politiche sulle tossicodipendenze rispunta Carlo Giovanardi, che assicura di “aver due o tre idee sulla prosecuzione della lotta alla droga”. A volte ritornano … il vero problema è che in loro assenza non è cambiato nulla. La legge sedicente “Fini-Giovanardi” (L. 21 febbraio 2006, n. 49) è in vigore da 801 giorni – come ci ricorda continuamente antiproibizionisti.it - di cui solo i primi 80 sono di competenza del precedente governo Berlusconi; tutti gli altri, quasi due anni, sono trascorsi sotto il governo Prodi, con la delega alle tossicodipendenze affidata a un ministro di Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero.
    Peraltro, non posso dimenticare che l’unica possibile piccolo cambiamento che poteva venire sul fronte della riduzione del danno, l’apertura di una narcosala a Torino, è stato affossato attivamente dalla compagna Livia Turco, ex ministro della Salute, che ha fatto gioco di sponda con il compagno Sergio Chiamparino, sindaco di Torino; e col ministro Ferrero alla finestra a guardare …
    Dunque, il vero problema non è Carlo Giovanardi, che è solamente una delle espressioni più pittoresche di un regime proibizionista che accomuna il 95% della classe politica italiana, poiché le riserve mentali, non accompagnate da atti conseguenti, in politica come nelle aule dei tribunali, non hanno alcuna rilevanza.”.

    http://www.aduc.it

  • Archivio Droga
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO