TuttoTrading.it

26/09/2007 San Patrignano. "Squisito 2007", buon cibo da colture alternative (http://www.aduc.it/)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
AttivitÓ creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Ridurre l'offerta di droga e' possibile. Per sapere come, basta visitare l'area "goodFOOD", novita' della quarta edizione della manifestazione enogastronomica Squisito!, che avra' luogo a San Patrignano dal 28 al 30 settembre. "GoodFOOD" raggruppa 13 progetti realizzati in tutto il mondo dalle agenzie delle Nazioni Unite (UNODC), da organizzazioni non governative, da imprese sociali e non profit che sono riuscite a costruire risposte concrete ad emarginazione, poverta' e droga, utilizzando quali strumenti il cibo e la sua filiera produttiva. La missione della Ong DACAAR, da piu' di vent'anni impegnata in Afghanistan, si concentra dal 2005 su attivita' che promuovono lo sviluppo di colture alternative nella provincia di Herat, dove le piantagioni di oppio sono state sostituite da coltivazioni di ortaggi e zafferano. Proprio questa preziosa spezia -un chilo viene venduto in Europa tra i 3000-4000 euro- si e' rivelata nel tempo un'alternativa realizzabile e credibile per i contadini afghani, data la resa altissima della pianta anche in piccoli appezzamenti. Due rappresentanti dell'organizzazione afghana, Mohammad Hashim e Ghaffar Hazmiday e la principessa Homaira Wali, nipote dello scomparso re afgano Zahir Shah incontreranno la stampa domenica 30 settembre insieme a Heidi K├zhn, l'instancabile fondatrice dell'associazione americana "Roots of Peace" (quartier generale in California e ufficio a Kabul).
L'organizzazione umanitaria americana porta a San Patrignano una testimonianza straordinaria: gli interventi che realizza in tutto il mondo per bonificare dalle mine territori devastati dai conflitti bellici. Al posto delle mine, "Roots of Peace", pianta viti da cui ricavare uva e vino, oppure sostiene le cooperative di contadini locali nella coltivazione dei frutti e degli ortaggi tipici del loro Paese.
Afghanistan e droga, un business in mano ai talebani. Il recente rapporto dell'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC) conferma -secondo quanto sottolinea una nota di San Patrignano- l'incremento della produzione di oppio. Nel 2007, la superficie dei campi di papavero in Afghanistan ha raggiunto i 193.000 ettari, un aumento del 17% rispetto al 2006, mentre la produzione e' stata di 8.200 tonnellate, con un piu' 34%. Mentre, dalla Colombia, arrivano invece buone notizie sul fronte cocaina, un'emergenza sempre piu' sentita anche in Italia dove il numero dei consumatori ha raggiunto quota 2milioni. Nel Paese sudamericano il numero di ettari coltivati a coca e' diminuito dai 160mila del 2000 agli 86mila del 2005. Ed a testimoniare come le colture alternative, siano strade percorribili per i contadini del terzo mondo lo dimostra un progetto di collaborazione Colombia-Italia.

  • Archivio Droga
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    SocietÓ Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO