TuttoTrading.it

09/08/2007 Nuove norme CdS. Manfredi/Radicali: impunita' e scappatoie classiste (www.aduc.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

In merito all'attuazione del D.L. 3 agosto 2007, n. 117 (Disposizioni urgenti modificative del codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione), entrato in vigore sabato 4 agosto, Giulio Manfredi (Direzione Nazionale Radicali Italiani) ha dichiarato:
L'entrata in vigore da un giorno all'altro di norme che comunque riguardano milioni di cittadini e che comunque comportano forti sanzioni sia penali sia amministrative lasciava gia' perplessi. Ora, dalle prime applicazioni sulla strada, emergono situazioni paradossali: a Torino un guidatore talmente ubriaco da non riuscire a soffiare la seconda volta nel palloncino non e' incorso in alcuna sanzione poiche' "l'accertamento tecnico non e' completo". Chi maggiormente sarebbe passibile di sanzioni rischia di essere premiato con l'impunita' … e nel Paese dei Cachi molti guidatori si fingeranno talmente brilli da evitare la prova palloncino!
E grazie alle nuove norme, anche chi si rifiuta semplicemente di sottoporsi alla prova etilometro o agli esami sulle sostanze stupefacenti limita fortemente i danni: e' soggetto alla sanzione amministrativa (pagamento di una somma da 2.500 a 10.000 euro) piu' la sospensione della patente di guida da sei mesi a due anni e al fermo del veicolo per sei mesi (ma solo se l'auto e' sua). Evita cosi', se ha assunto alcolici in misura consistente, l'ammenda da 1.500 e 6.000 euro e, soprattutto, l'arresto fino a sei mesi; se ha assunto sostanze stupefacenti, l'ammenda da 1.000 a 4.000 euro e l'arresto fino a tre mesi. E' evidente che i cittadini piu' ricchi hanno piu' possibilita' di farla franca.
Infine, e' utile ricordare come saranno sicuramente fonte di contestazioni e di ricorsi le disposizioni riguardanti gli autovelox (le loro modalita' di impiego sono demandate a un decreto del Ministro dei trasporti ancora da fare) e l'obbligo dei gestori dei locali di esporre tabelle che (udite, udite) riproducano: "a) la descrizione dei sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolemica nell'aria alveolare espirata; b) le quantita', espresse in centimetri cubici, delle bevande alcoliche piu' comuni che determinano il superamento del tasso alcolemico per la guida in stato di ebbrezza, pari a 0,5 grammi per litro, da determinare anche sulla base del peso corporeo.".
Anche qui si rimanda la patata bollente ad un decreto del ministro della Salute … da emanare entro ottobre.
Il decreto-legge del governo ricorda le dettagliatissime "grida" citate dal Manzoni con cui nell'Italia del 1600 si volevano contrastare i prepotenti; allora come oggi, l'unica legge veramente in vigore e' quella de "A chi la tocca, la tocca!".

  • Archivio Droga
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO