TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 08/06/2007 Ferrara. Sert: giovani usano eroina per calmare effetti di altre droghe (www.aduc.it)

    Ricerca personalizzata

    La maggior parte di loro ha bevuto birra o superalcolici, e quasi un terzo si e' ubriacato almeno una volta: sono i quindicenni ferraresi fotografati da "Fifteen", l'indagine svolta nel 2005 da Promeco. I dati della ricerca sono stati illustrati ieri alle commissioni consiliari Donne elette e Sanita' del Comune estense. Presente all'incontro anche la dirigente del Sert Luisa Garofani, che afferma: "La cocaina e' ormai una droga 'democratica', legata a un'immagine di efficienza e diffusa in tutte le fasce della popolazione, dai professionisti ai ragazzi". Da 5 anni, infatti, la cocaina ha soppiantato l'eroina divenendo la dipendenza piu' trattata al Sert estense.
    Anche l'uso di eroina, pero', "non e' diminuito: c'e' un calo del consumo come sostanza primaria, ma un aumento come sostanza secondaria". L'eroina viene infatti utilizzata come "calmante" dell'agitazione indotta dal altre droghe, "quando un primo tentativo di calmarsi con l'alcol non riesce".
    Il cambiamento nei consumi e' indotto anche dal mercato dello spaccio dove, per dirla con Garofani "c'e' il tre per due", ovvero e' possibile acquistare insieme diverse sostanze. Quanto agli adolescenti, a far luce sul fenomeno e' la ricerca condotta tra 950 quindicenni delle scuole di Ferrara: il 74% di loro dichiara di avere bevuto birra, il 60,6% ha assaggiato i superalcolici e il 32,3% si e' ubriacato almeno una volta. Il 10,2%, infine, si ubriaca una o piu' volte la settimana.
    In generale, "tra chi beve molto e si ubriaca -dice l'operatore di Promeco Luigi Grotti- e' piu' frequente l'uso di altre droghe": tra coloro che dichiarano di essersi ubriacati, infatti, il 42,6% ha fatto uso di cannabis, mentre la percentuale scende al 7,3% per chi non si ubriaca. Ma i fattori di vulnerabilita' sono tanti, e si nascondono anche all'interno della famiglia: "Un fattore di vulnerabilita' molto forte e' costituito da genitori ansiosi, un altro da genitori che danno una iperresponsabilita' ai figli".
    In arrivo a giorni, un progetto per cui verra' chiesto ai gestori di locali ad affiggere un cartello con il divieto di somministrazione degli alcolici ai minori di 16 anni. "E' urgentissimo -afferma a questo proposito la capogruppo dei Verdi Barbara Diolaiti- agire nei bar vicini alle scuole: ogni mattina vedo i ragazzi delle superiori al bar con spritz a pioggia". Le due commissioni affronteranno ancora la questione droghe in una prossima riunione.

  • Archivio Droga
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO