TuttoTrading.it

27/07/2006 Nuovi Fondi per il Centro Diurno "Drop-in Service" (www.aduc.it)

  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Sanitą
  • Pagina Farmacologia
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attivitą creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli

    Si definisce "attivita' a bassa soglia" e rappresenta per i tossicodipendenti un'efficace alternativa alla vita da strada. A offrire loro questa opportunita' e' il direttore generale dell'Ausl 6, Salvatore Iacolino, che ha deciso di dare continuita' ai progetti rivolti ai consumatori di "sostanze psicoattive" e che non sono piu' in contatto con strutture socio-sanitarie. Grazie ad un investimento di circa 600 mila euro, potra' proseguire l'attivita' del centro diurno "Drop-in service" gestito dalla cooperativa "Fenice" e della comunita' terapeutica "Casa dei giovani", strutture che, lavorano in sinergia con i servizi dell'Ausl 6. "Garantiremo la continuita' dei servizi fino al termine dell'anno in attesa di strutturare e stabilizzare gli interventi -ha sottolineato Iacolino- prima i finanziamenti erano assicurati dal fondo nazionale di intervento per la lotta alla droga, mentre adesso stiamo facendo fronte con nostre risorse. L'investimento si e' reso, comunque, necessario per consentire la riapertura del 'Drop-in' e per prorogare le attivita' della Casa dei giovani, strutture che assicurano l'accoglienza ai tossicodipendenti, indipendentemente dall'adesione al cosiddetto contratto terapeutico". Sono 3.400 le persone accolte nei turni pomeridiani e circa 30 mila i presidi sanitari distribuiti nell'ultimo triennio dal Drop-in gestito dalla cooperativa Fenice. "I centri a bassa soglia rappresentano per il tossicodipendente una valida alternativa alla vita di strada. Vengono limitati i comportamenti a rischio e si creano le premesse, affinche' nel tempo, l'utenza possa formulare una vera e propria richiesta di aiuto piu' strutturata con un invio ai Sert o alle comunita' terapeutiche per tossicodipendenti


  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Sanitą
  • Pagina Farmacologia
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Societą Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO