TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 05/07/2006 Ferrero: a breve Disegno Legge per superare Fini-Giovanardi (www.aduc.it)

  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Sanità
  • Pagina Farmacologia
  • Ricerca personalizzata

    Mi sento impegnato a lavorare alla costruzione di un disegno di legge in tempi brevi, che sia contemporaneamente il superamento della cosiddetta Fini-Giovanardi e la riscrittura delle regole. Non nel senso di una liberalizzazione dell'uso delle droghe, perche' questo non l'abbiamo mai posto come tema, abbiamo parlato di legalizzazione e depenalizzazione, compreso il superamento delle sanzioni amministrative". Lo ha detto il ministro della solidarieta' sociale, Paolo Ferrero, nella sua replica nel corso dell'audizione in commissione affari sociali della Camera.
    "La liberalizzazione del complesso delle sostanze evidentemente darebbe un segnale di totale indifferenza del governo rispetto al fatto che si utilizzino dal crack alla cocaina all'eroina e cosi' via. Cosi' non e'. Questo governo ritiene che sia sbagliato l'approccio proibizionista, intanto perche' totalmente inefficace come dimostra l'evidenza scientifica. Non funziona. Ma questa deve essere anche la condizione per riprendere nella societa' una discussione sull'uso di sostanze che permetta di affrontare il problema razionalmente, dividendo in particolare tra elementi di pericolosita' forte ed elementi di minore pericolosita', ad esempio sul fronte dei danni irreversibili che determinano". "Una discussione che contempli sia sostanze che oggi sono illegali sia sostanze considerate legali, i cui danni sono significativi, tant'e' che i morti legati al consumo di alcol sono incomparabilmente piu' numerosi di altre sostanze. Non e' che un fenomeno, in quanto accettato socialmente, sia per questo meno dannoso alla salute. Occorre quindi riprendere su questi temi una discussione razionale, per ridurre i danni soprattutto alle generazioni piu' giovani".

    "Dalla relazione del ministro della solidarieta' sociale si evince chiaramente come l'attuale governo non abbia alcuna sensibilita' verso le famiglie afflitte severamente dal dramma della droga". Cosi' l'on. Domenico Di Virgilio, capogruppo di Forza Italia in commissione Affari Sociali, commenta l'audizione di Paolo Ferrero. "Infatti l'annuncio della prossima presentazione di un ddl sulla tossicodipendenza ha il significato di capovolgere l'obiettivo della legge Fini-Giovanardi, riproponendo la superata e antiscientifica separazione tra droghe leggere e droghe pesanti". "Tutto cio' continua Di Virgilio mandera' all'aria completamente tutte le pratiche di prevenzione presenti nella legge approvata dal centro destra nella scorsa legislatura, che mirava soprattutto al recupero dei nostri giovani".
    A proposito, poi, del ruolo del volontariato, secondo il deputato azzurro la proposta di Ferrero "di una qualche forma di intervento dello Stato in senso remunerativo stravolge il vero senso del volontariato, cosi' attivo e prezioso in Italia, che si basa su gratuita', spontaneita' e libera disponibilita'".
    Infine, in merito alla proposta del ministro di istituire un Garante per l'infanzia e l'adolescenza, Di Virgilio afferma che "la salvaguardia dell'infanzia e dell'adolescenza e' sempre stato un punto fermo di Forza Italia, attraverso la Commissione bicamerale per l'infanzia, di cui si avverte la necessaria e impellente presenza, considerati i continui e pressanti messaggi devianti a cui i nostri giovani e bambini sono soggetti sui mezzi di comunicazione e in particolar modo su Internet


  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Sanità
  • Pagina Farmacologia
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO