TuttoTrading.it

01/02/2006 Roma e' la piu' grande Piazza d'Italia del Traffico di Stupefacenti (www.aduc.it)

  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Problemidelmondo
  • Pagina Sanità
  • Ricerca personalizzata
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Articoli da regalo
    Attività creative
    Bambole e accessori
    Bestseller generali
    Burattini e tetrini
    Calendari dell' avvento
    Collezionabili
    Costruzioni
    Elettronica per bambini
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Elettronica per bambini
    GIOCHI GIOCATTOLI
    Giocattoli da collezione
    Giocattoli prima infanzia
    Giochi di imitazione
    Giochi da tavola
    Giochi educativi
    Modellismi
    Peluche
    Personaggi Giocattolo
    Puzzle
    Sport Giochi Aperto
    Strumenti Musicali
    Veicoli

    "Roma è la più grande piazza italiana del traffico di stupefacenti ed è uno straordinario mercato per il riciclaggio ed il reimpiego di denaro proveniente da attività illegali. Ci troviamo di fronte ad una vera e propria economia alternativa". Lo ha detto il pm della Procura di Roma presso la Direzione distrettuale antimafia Lucia Lotti, partecipando, nella sede della giunta regionale, alla presentazione del libro di un altro magistrato, Otello Lupacchini, 'Banda della Magliana, alleanza tra mafiosi, terroristi, spioni, politici, prelati'. "Al momento la situazione è tranquilla - ha continuato la Lotti - perché vengono rispettati accordi di spartizione territoriale. E' necessario però prendere coscienza della gravità di questo quadro, altrimenti domani potrebbe essere impossibile governare la città". Secondo il magistrato attualmente a Roma ci sono gli stessi rischi del periodo in cui ha imperversato in città la banda della Magliana. "Ma - ha precisato - le dimensioni sono aggravate. La banda della Magliana ha rappresentato un episodio che però ha lasciato delle tracce. Attualmente riscontriamo nella capitale da parte della criminalità una forte capacità di governo, in cui manca assolutamente qualsiasi tipo di casualità: a Roma - ha proseguito - diventano stabili realtà criminali nate in altri territori senza contare che nel forte flusso di immigrazione si inseriscono anche dinamiche di tipo criminale che danno vita a collegamenti con i diversi paesi d'origine". Il pm ha poi mandato un messaggio al mondo della politica: "Si ripensi allo smantellamento delle nostre strutture. Giorno dopo giorno vedo dissolversi - ha concluso - le nostre capacità operative


  • Pagina Droga
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Problemidelmondo
  • Pagina Sanità
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO