TuttoTrading.it

03/11/2005 La Paura dell' Influenza Aviaria II PARTE (Leonard Horowitz, GlobalResearch.ca, 2005 )

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

La verità sulle epidemie include il fatto che "mai una grande pandemia si è sviluppata separata da grandi sconvolgimenti socio-politici". La SARS faceva progredire un'agenda di natura politica più che un'emergenza di sanità pubblica.
Quando funzionari della sanità pubblica coscienziosamente intendevano prevenire queste nuove malattie emergenziali, o estirparle con successo dalle loro radici, io ripetevo che avrebbero dovuto studiare le evidenti origini dei morbi nel campo di operazioni biotecnologiche-medico- militari intimamente connesse. Un corso di base in sociologia medica chiaramente giustificava questo consiglio utilitaristico.

Per decenni, "esperti" hanno predetto l'arrivo di una super-epidemia. Tuttavia, quello che risultava altamente sospetto sull'arrivo misterioso e terrificante della SARS, era il suo tempismo. Arrivava sincronicamente con la guerra globale al terrorismo, e con la guerra Anglo-Americana contro l'Iraq. Appariva come una conveniente distrazione dal fatto che l'amministrazione Bush precedente aveva inviato a Saddam Hussein la maggior parte delle sue armi biologiche mortali, incluso l'antrace e il West Nile Virus. La SARS risultava patognomonica, (vale a dire, sintomatica e caratteristica, i cui sintomi sono sufficienti a consentire la diagnosi conseguente del morbo) di quello che avevo previsto e spiegato nel libro "Death in the Air: Globalism, Terrorism and Toxic Warfare -- Morte nell'aria: Globalismo, Terrorismo e Stato di guerra intossicante" (Tetrahedron Publishing Group, 2001; www.healthyworlddistributing.com ), un testo dal titolo profetico che pre- datava di diversi mesi gli attentati dell'11 settembre contro l'America, e forniva un'analisi contestuale di certi collegamenti mondialisti con recenti "epidemie".

In sintesi, presentavo l'intuizione di una applicazione diffusa di una nuova forma di "bioterrorismo" istituzionalizzato, coerente con una guerra biologica sponsorizzata statualmente. Si diceva che Saddam Hussein aveva sottoposto le popolazioni dei suoi territori e di quelli confinanti all'azione di armi di distruzione di massa biologiche e chimiche.
La SARS e l'attuale timore per l'influenza aviaria ricevono l'approvazione dei capitani delle industrie militar-medico-farmaceutico-petrolchimiche, che parimenti in molti casi documentati operano al di sopra delle leggi.
Avendo testimoniato di fronte al Congresso USA, ho personalmente verificato come le prime donne dell'industria farmaceutica dirigono dal punto di vista economico e politico i nostri rappresentanti al governo. Le malattie che stanno emergendo sono di complemento alla politica della "Guerra contro il Terrorismo" e alla nostra cultura influenzata dal bioterrorismo.
Questa agenda serve per due obiettivi principali: il profitto e la riduzione della popolazione. Realtà politica contro i miti mass-mediologici

La pazzia sempre più crescente che ci circonda è paurosamente coerente con le raccomandazioni dei think tank mondialisti relative agli attuali "conflitti, che escludono la guerra".
Alla fine degli anni Sessanta, "i rappresentanti economici per una militarizzazione standardizzata" venivano cercati e trovati dagli industriali più influenti nel mondo. Nuove minacce biologiche, la "guerra al terrorismo", il numero in aumento di "disastri naturali", compresi gli uragani, e la minaccia spaziale, venivano considerati vantaggiosi economicamente e politicamente, comparabilmente con la prima e la seconda guerra mondiale.
Questi "conflitti senza guerra" decisamente risultavano più manipolabili ed economicamente più vantaggiosi. Per queste ragioni, in particolar modo per i loro profitti, i capitalisti spingevano avanti le loro opzioni fra i costruttori delle politiche Anglo-Americane.

Il protetto di Nelson Rockefeller, Henry Kissinger, per esempio, come National Security Advisor (Consulente per la Sicurezza Nazionale) (NSA) sotto Richard Nixon, sovrintendeva alla politica estera, e considerava la riduzione delle popolazioni del Terzo Mondo come "bisogno assoluto" per gli USA, la Gran Bretagna, la Germania e gli altri alleati. Questo signore, proposto da Bush a dirigere l'inchiesta sulla cospirazione dell'11 settembre, uno che è reputato un criminale di guerra, allora scelse l'opzione che la Central Intelligence Agency (CIA) sviluppasse armi biologiche, conformemente ad una Delibera Congressuale del 1975. Fra queste nuove armi biologiche artificiali vi erano germi mortali molto più pericolosi che l'influenza aviaria.


 

Henry Kissinger

Per esempio, nel 1968, quando Kissinger fece richiesta e ricevette informazioni di prima mano su "agenti biologici di sintesi" adatti alla guerra batteriologica e al controllo demografico, venivano ingegnerizzati dei virus influenzali mutanti ricombinanti da ricercatori del Programma Speciale su Virus e Cancro, O'Conner, Stewart, Kinard, Rauscher ed altri. (3)
Nel corso di questo programma, i virus dell'influenza e parainfluenzali erano stati ricombinati con virus della leucemia fulminante (leucemia linfocitica acuta) per produrre armi che potenzialmente potevano diffondere il cancro, parimenti all'influenza, per via aerea, tramite starnuto. Inoltre, questi ricercatori avevano accumulato virus del cancro aviario (sarcoma) e, per determinarne la loro carcinogenicità, li avevano inoculati in uomini e scimmie.
In tentativi correlati, Raucher et al. usavano le radiazioni per accrescere il potenziale di generare il cancro da parte di virus aviari. Queste incredibili realtà scientifiche sono state ufficialmente sottoposte a censura e generalmente trascurate dal flusso principale delle informazioni.

  • PARTE I
  • PARTE II
  • PARTE III
  • PARTE IV
  • PARTE V
  • PARTE VI
  • PARTE VII
  • Archivio Zanzare
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO