TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 25/01/2007 Liberalizzazioni: Ecco le nuove norme approvate dal Governo (APCOM, visto su http://www.canisciolti.info)

    Ricerca personalizzata

    Interventi sui prezzi dei carburanti, sul settore assicurativo e creditizio, sulla trasparenza delle tariffe aeree, sulle ricariche dei cellulari. E ancora sulla data di scadenza dei prodotti alimentari e sul traffico stradale e autostradale. Sono queste alcune dei settori su cui interverrà il Disegno di legge sulle liberalizzazioni, 47 articoli più uno, che deve ancora essere messo a punto, sulla valorizzazione dell'autonomia scolastica.

    Queste le principali novità:

    - STOP AI COSTI RICARICA SUI CELLULARI
    "Sono vietati da parte degli operatori di telefonia mobile, l'applicazione di costi fissi e di contributi per la ricarica di carte prepagate, anche via bancomat o in forma telematica, aggiuntivi rispetto al costo del traffico telefonico richiesto". Stop anche alla scadenza temporale per l'utilizzo del traffico telefonico acquistato.
     
    Inoltre in nome di una maggiore trasparenza sulle tariffe il ddl prevede che il costo del traffico telefonico "offerto dai differenti operatori della telefonia mobile deve essere comparabile per consentire ai consumatori un adeguato confronto". Possibilità per gli utenti, inoltre, di sciogliere un contratto, senza vincoli temporali o ritardi non giustificati da esigenze tecniche e senza spese non giustificate dai costi dell'operatore. Non si puo' inoltre imporre un obbligo di preavviso superiore a 30 giorni.

    - PIÙ TUTELE PER LA RC AUTO
    Le assicurazioni non potranno stipulare nuovi contratti di rc auto con un automobilista per una classe di merito inferiore a quella che risulta dall'ultimo attestato di rischio. Inoltre le assicurazioni, dopo un incidente, non potranno cambiare classe di rischio ai propri clienti prima di aver accertato l'effettiva responsabilità o in subordine la quota di responsabilità ai fini della eventuale variazione di classe. Le imprese assicurative  saranno comunque obbligate a comunicate "tempestivamente" le variazioni in peggio della classe di merito. Inoltre per i contratti assicurativi con durata di più anni "l'assicurato ha la facoltà di recedere annualmente dal contratto senza oneri e con preavviso di sessanta giorni" si legge nella bozza.

    - PIU' CONCORRENZA SULLE ASSICURAZIONI
    Il ddl sulle liberalizzazioni estende anche alle assicurazioni danni il divieto di vendita in esclusiva delle polizze, che il pacchetto Bersani di luglio aveva previsto per l'Rc auto. Così come per l'Rc auto viene vietata inoltre per tutti i rami danni l'imposizione di prezzi minimi o di sconti massimi.

    - ADDIO AL PRA, PUBBLICO REGISTRO AUTO
    Si semplificano le procedure di circolazione per i veicoli. Gli atti che "costituiscono, trasferiscono, modificano o estuinguono il diritto di proprietà, la locazione con facoltà di acquisto, il sequestro conservativo e il pignoramento dei beni sono stipulati mediante registrazione nell'Archivio nazionale dei veicoli".

    - MULTE PIÙ SALATE
    Giro di vite in arrivo per gli automobilisti 'indisciplinati': tra i 357 euro e i 1.400 euro con la confisca del mezzo, per chi circola con un veicolo per il quale non sia stata rilasciata la carta di circolazione.  Multe anche tra i 71 euro e i 286 euro per chi viaggia con un rimorchio agganciato al veicolo senza che sia registrato sulla carta di circolazione.

    -  VIA RESTRIZIONI VENDITA, BENZINA E GIORNALI DISPONIBILI OVUNQUE
    In generale, non possono essere poste limitazioni alla possibilità di vendere prodotti e servizi complementari e accessori rispetto a quelli principali o originari, fatti salvi il rispetto delle norme urbanistiche, edilizie, igienico-sanitarie e di sicurezza nei luoghi di lavoro. Ostacoli alle attività commerciali cadono anche per i distributori di benzina. L'installazione e l'attività di un impianto di distribuzione dei carburanti non può essere subordinata al rispetto del criterio della distanza minima tra esercizi appartenenti alla stessa categoria, o di parametri numerici prestabiliti. Nei distributori si potranno vendere anche prodotti non oil. Per favorire inoltre il confronto tra le offerte presenti sul mercato si useranno apposite segnaletiche  lungo la rete stradale e autostradale.Viene liberalizzata in specifico anche la rete di vendita dei giornali e dei periodici ed eliminati i vincoli negli esercizi commerciali.

    - NUOVE IMPRESE IN UN GIORNO
    Diventa più facile avviare un'impresa, sarà infatti possibile la presentazione al Registro delle imprese, in via telematica o mediante la Camera di commercio competente, della "comunicazione unica". La comunicazione unica vale quale assolvimento di tutti gli adempimenti amministrativi previsti per l'iscrizione al registro delle imprese ed ai fini previdenziali, assistenziali, fiscali e per l'ottenimento del codice fiscale e della partita Iva.

    Il registro delle imprese rilascia così contestualmente, anche in formato elettronico, la ricevuta che costituisce titolo per l'immediato avvio dell'attività imprenditoriale. La nuova procedura si applica anche in caso di modifiche o cessazione dell'attività d'impresa. Restano in vigore le disposizioni che prevedono specifiche autorizzazioni preventive per lo svolgimento di particolari attività economiche.

    - SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA IMPRESE
    L'obiettivo è assicurare una "effettiva riduzione degli adempimenti amministrativi e dei costi delle imprese". Sarà così  piu' semplice il rilascio del certificato antincendio, più snelle le procedure di verifica degli impianti a pressione e degli apparecchi di sollevamento; si dà avvio alla pubblicazione anche in via telematica degli atti nell'albo pretorio comunale; vengono abolite alcune certificazioni dovute dalle imprese.

    - RIDOTTI ADEMPIMENTI BUROCRATICI PER ALCUNI SERVIZI E ATTIVITÀ PROFESSIONALI
    Più facile diventare guide turistiche, svolgere attività di intermediazione , (agenti di commercio e d'affari, agenti immobiliari e così via), parrucchieri ed estetisti (che non saranno più obbligati a chiudere lunedì), avviare un'impresa di pulizia o facchinaggio, aprire un'autoscuola o un cinema, per cui  sarà sufficiente la dichiarazione d'inizio attività. 

    - VIA COMMISSIONE MASSIMO SCOPERTO  C/C
    I correntisti non pagheranno più la commissione di massimo scoperto. Scompare inoltre la remunerazione fissa su fidi. I contratti in corso saranno adeguati entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge.

    - PIU' FACILE ESTINGUERE UN MUTUO
    Non servirà più l'autentica notarile per la comunicazione alla conservatoria. Il cittadino "è tenuto a comunicare entro 30 giorni, anche direttamente, l'avvenuta estinzione del mutuo alla conservatoria che provvede d'ufficio alla immediata cancellazione dell'ipoteca".  Inoltre nel caso di "un giustificato motivo ostativo, il creditore ne deve dare comunicazione al debitore", entro 30 giorni.

    - VOLI  LOW COST PIU' TRASPARENTI
    Arrivano nuove norme per favorire la concorrenza e la trasparenza delle tariffe aeree. "Vengono vietate – si legge nella bozza del ddl - le offerte e i messaggi pubblicitari di voli aerei recanti l'indicazione del prezzo al netto di spese, tasse e altri oneri aggiuntivi, ovvero riferite a un numero limitato di titoli di viaggio o a periodi di tempo delimitati o a modalità di prenotazione non chiaramente indicati nell'offerta". Se i messaggi pubblicitari non rispetteranno queste indicazioni saranno sanzionati come pubblicità ingannevole.

    - BONUS PER RITARDI  DELLA POSTA
    In caso di ritardi o di mancata consegna della posta si legge nella bozza, il mittente avrà diritto a un bonus "automatico immediatamente spendibile, di valore equivalente (a quanto speso) quale rimborso in caso di ritardo, ovvero di valore superiore in caso di mancato recapito nella consegna degli invii postali".
    Apcom

    Indice

  • Tutto sul Decreto Bersani e le Liberalizzazioni

  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO