TuttoTrading.it

28/01/2008 TLC. Federconsumatori e Adusbef denunciano 899 e annunciano una class action (LM, http://www.helpconsumatori.it)

Ricerca personalizzata
GIOCHI GIOCATTOLI
Articoli da regalo
Attività creative
Bambole e accessori
Bestseller generali
Burattini e tetrini
Calendari dell' avvento
Collezionabili
Costruzioni
Elettronica per bambini
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Elettronica per bambini
GIOCHI GIOCATTOLI
Giocattoli da collezione
Giocattoli prima infanzia
Giochi di imitazione
Giochi da tavola
Giochi educativi
Modellismi
Peluche
Personaggi Giocattolo
Puzzle
Sport Giochi Aperto
Strumenti Musicali
Veicoli

Truffe degli 899? Federconsumatori e Adusbef stanno valutando se intraprendere "un'azione inibitoria e quando possibile una class action contro i responsabili". Lo riferisce in un comunicato Federconsumatori. Le due associazioni infatti, hanno raccolto "centinaia di segnalazioni" da parte dei cittadini che ricevono sms da parte di numeri sconosciuti. I messaggi invitano a chiamare, per le cause più diverse, numeri con tariffa a sovrapprezzo, quelli che cominciano con 899..., il costo della chiamata può essere fisso o variabile ma è sempre esorbitante e va dai 10 o 15 euro in su.

"Abbiamo denunciato più volte - dicono Federconsumatori e Adusbef - questi problemi all'Autorità per le Comunicazioni e al Ministero delle Comunicazioni. Abbiamo anche proposto la disconnessione automatica dei numeri non geografici a tariffazione aggiuntiva affinché, chi vuole, possa connettersi consapevolmente e a proprio rischio a queste numerazioni. Inoltre abbiamo sostenuto l'esigenza di far pervenire agli utenti una tariffazione separata che evidenzi con chiarezza i soldi spesi per il traffico normale da quello a tariffazione aggiuntiva. Fino ad oggi non abbiamo avuto risposte e, purtroppo, le truffe seguitano a colpire i cittadini".

Secondo le Associazioni il traffico delle numerazioni a tariffazione aggiuntiva ammonta a oltre settecento milioni di euro che Telecom, Eutelia e gli altri OLO si spartiscono ogni anno. In conclusione, Federconsumatori e Adusbef stanno "valutando con i loro avvocati, in assenza di risposte positive, di intraprendere un'azione inibitoria e quando possibile una class action contro i responsabili". Valuteranno inoltre "se esistono responsabilità perseguibili giuridicamente nei confronti del Ministero delle comunicazioni e di AGCOM."

http://www.helpconsumatori.it

  • Archivio Class Action
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO