TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 18/07/2006 Class Action. L' ADUC presenta la Proposta di Legge alla Camera dei Deputati. Chiunque la puo' promuovere, il Risarcimento è Automatico e non ci sono Spese (www.aduc.it)

    Ricerca personalizzata

    Si e’ svolta presso la sala stampa della Camera dei deputati, piazza Monte Citorio Roma, la conferenza stampa di presentazione del progetto di legge dell'Aduc sulla class action.

    La proposta sull'azione giudiziaria collettiva, ha come pilastri:
    - il nuovo strumento processuale dell'illecito plurioffensivo, sul modello Usa. Si applica per atti o fatti illeciti, omissioni, inadempimenti contrattuali ed extracontrattuali che hanno arrecato danno ad una pluralita' di soggetti;
    - chiunque la puo' promuovere;
    - per evitare abusi, deve essere preventivamente ammessa dal giudice;
    - le eventuali transazioni devono essere votate dagli aventi diritto;
    - il risarcimento e' automatico dopo la sentenza favorevole o la transazione;
    - la condanna e' in rapporto, oltre al fatto in se', anche per i vantaggi economici ottenuti dall'illecito; - in caso di pubblicita' ingannevole accertata dall'Antitrust, sono nulli i contratti di chi partecipa all'azione giudiziaria;
    - non ci sono spese in caso di soccombenza. In caso di vittoria la parcella degli avvocati e' massimo del 10% dei risarcimenti ottenuti.

    La proposta di legge ha come prima firmataria l'on. Donatella Poretti, della Rosa nel Pugno, a cui segue la firma dell'on. Daniele Capezzone, presidente della Commissione Attivita' Produttive della Camera. La proposta e' stata illustrata, oltre che dai due deputati, da: Primo Mastrantoni, segretario nazionale dell'Aduc e da Alessandro Pedone, responsabile Aduc per la Tutela del Risparmio.

    La proposta e' stata elaborata con i contributi dell’avv. Annamaria Fasulo, del prof. Filippo Sartori, dell’avv. Francesco Santarcangelo e dell’avv. Silvio Scuglia.

    Ricordiamo che l'Aduc ha in corso due class action in Usa. Una a New York sui bond della Parmalat e l'altra a Chicago sul farmaco Vioxx.

    SCHEDA DI SINTESI DELLA PROPOSTA DI LEGGE

    Finalità
    Un nuovo strumento processuale per la tutela dei diritti lesi dagli illeciti plurioffensivi per costituire un forte deterrente ed un efficace strumento di risarcimento. Un nuovo rito processuale, basato sul modello della "class action" americana ma con correttivi contro possibili abusi.
    Chi può avviare la class action
    Ogni cittadino può farsene promotore. Per garantire efficacia ed evitare che sia appannaggio esclusivo di soggetti predeterminati che, nei fatti, diventerebbero l'unico tramite di giustizia, negando il diritto costituzionale alla difesa di ogni individuo.
    Ambito di applicazione
    Può essere richiesta per qualunque "atto o fatto illecito, omissione, inadempimento contrattuale o extracontrattuale" che ha arrecato un danno ad una pluralità di soggetti. Ambiti di applicazione sono, per esempio: investimenti finanziari, assicurazioni, telecomunicazioni, energia, salute.
    Verifica preventiva dell'ammissibilità
    E' previsto un "decreto sull'ammissibilità" prima di avviare il procedimento giudiziario vero e proprio. Questo per: 1) evitare l'avvio di azioni infondate 2) gestire azioni concorrenti per i medesimi fatti 3) agevolare procedimenti transattivi.
    Votazione della classe per le transazioni
    Per garantire che le proposte transattive siano nell'esclusivo interesse della classe e non degli studi legali che la seguono, le transazioni devono essere votate dagli iscritti alla classe.
    Risarcimento automatico
    In caso di transazione o di sentenza favorevole è previsto un risarcimento automatico gestito da un "curatore amministrativo" nominato dal Giudice. Gli appartenenti alla classe possono iscriversi entro sei mesi dalla sentenza.
    Danno punitivo
    L'azienda che ha commesso un illecito plurioffensivo puo' essere condannata non solo in rapporto al danno procurato, ma anche al vantaggio economico ottenuto grazie a quell'illecito.
    Pubblicità ingannevole
    Nelle class action su prodotti o servizi venduti attraverso contratti per adesione, l'eventuale pubblicità ingannevole accertata dall'Antitrust, rende nullo il contratto di tutti i soggetti appartenenti alla classe.
    Costi della class action
    In caso di soccombenza, nulla è dovuto agli avvocati che hanno avviato la class action. In caso di vittoria, la parcella è calcolata come percentuale dei risarcimenti ottenuti nella misura massima del 10%.

    Per consultare la proposta di legge a firma degli on. Donatella Poretti e Daniele Capezzone clicca qui.

  • Archivio Class Action
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO