18/08/2006 Create Cellule Staminali Pluripotenti "Indotte" (www.aduc.it)

  • Cellule Staminali
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Salute
  • Pagina Sanità
  • Abbiamo visto che cellule staminali pluripotenti possono essere derivate direttamente da culture di fibroblasti" ha detto Shinya Yamanaka della Kyoto University, Giappone in una comunicazione uscita oggi su Cell, per spiegare come cellule differenziate prelevate da embrioni di topolini o da topi adulti siano state indotte, con successo, a comportarsi come cellule staminali embrionali.
    Le cellule, chiamate dai ricercatori "cellule staminali pluripotenti indotte", iPS (induced pluripotent stem cells) mostramo di avere le caratteristiche fisiche, di crescita e genetiche delle cellule staminali embrionali e, l'acquisizione della caratteristica "pluripotente", sta a significare che sono capaci di differenziarsi in molti altri tipi di cellule.
    Le cellule staminali embrionali, potrebbero essere usate per trattare malattie degenerative come il Parkinson's o l'Alzheimer o il diabete o, ancora, traumi gravi al midollo spinale, ma ci sono ancora molte difficoltà relative a possibili rigetti post trapianto e problemi di carattere etico sull'uso di embrioni umani. "Ora questi problemi potrebbero essere superati se le cellule pluripotenti venissero derivate direttamente dalle cellule del paziente".
    Le cellule staminali embrionali possono essere ottenute dalla blastocisti o, meglio, da quelle poche centinaia di cellule che si sviluppano al suo interno cinque o sei giorni dopo la fecondazione e che proseguono nello sviluppo fino alla formazione dell'embrione.
    Ma anche le cellule prelevate da altre parti del corpo possono essere riprogrammate trasferendo il loro nucleo negli oociti o ovociti, precursori delle cellule uovo o mediante fusione con cellule staminali embrionali.
    "Queste scoperte evidenziano che uova non fertilizzate e cellule staminali embrionali contengono fattori, gli stessi che mantengono l'identità delle cellule staminali embrionali, che possono conferire la pluripotenza a cellule già differenziate.
    Si tratta di scoperte che rappresentano un passo importante verso il controllo della pluripotenza che, potrebbe portare alla creazione di cellule pluripotenti direttamente dalle cellule somatiche del paziente".
    Ma gli scienziati, esperti in questo settore di ricerca, pur ammettendo che la scoperta è promettente, si mostrano cauti e dicono che bisogna prima approfondire lo studio sulle cellule staminali embrionali.
    Anche Yamanaka ammette "non sappiamo ancora se i quattro "fattori" (geni) da noi utilizzati nella ricerca, possono generare cellule pluripotenti da cellule somatiche. Sappiamo però che usare c-Myc, un gene che si trova in molti tessuti tumorali umani, non è adatto per applicazioni cliniche e, poi non è ancora chiaro se le cellule iPS sono in grado di fare tutto quello che fanno le cellule staminali embrionali".

  • Archivio cellulestaminali
  • Ricerca personalizzata
    LIBRI
    Adolescenti Ragazzi
    Arte Musica
    Bestseller Generali
    Biografie
    Consultazione ed Informaz.
    Diritto
    Economia e Business
    Fantascienza
    Fantasy
    Fumetti e
    Gialli e Thriller
    Hobbi e Tempo Libero
    Horror
    Humor
    Informatica e Internet
    Letteratura
    Libri altre lingue
    Libri inglese
    Libri bambini
    Lingue linguistica
    Narrativa
    Politica
    Religione
    Romanzi rosa
    Salute Benessere
    Scienze Medicina
    Self-Help
    Società Scienze Sociali
    Sport
    Storia
    Viaggi

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO