TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO


    INFO
  • Acqua
  • Aliment.
  • Ambiente
  • Automot.
  • Balneab.
  • Banche
  • Bookcr.
  • Buttol
  • Case
  • acqua
  • Colorare
  • Decoro
  • urbano
  • Decresc.
  • dividendi
  • Donne
  • Economia
  • Economia
  • circol.
  • Energia
  • En.rinnov.
  • Famiglia
  • Finanza
  • Foto
  • Giardini
  • Giornata
  • memoria
  • G.foibe
  • Inquin.
  • M'illumino
  • dimeno
  • M5S TDG
  • Ora sol.
  • legale
  • Peso
  • rifiuti
  • Pishing
  • Politica
  • Raccolta
  • bott.
  • Olio
  • esausto
  • Rassegna
  • Riciclo
  • Rifiuti
  • R.affetto
  • R.zero
  • R.verde
  • S.mare
  • Scuole
  • ricicl.
  • Social
  • street
  • Solidar.
  • Shopping
  • Spoofing
  • Storia
  • TDG
  • News
  • Tumori rif.
  • Tutto
  • droga
  • T.racc.
  • differ.
  • T.droga
  • T.scuola
  • Violenza
  • V.rendere


  • 27/05/2008 Rinegoziazione di stato dei mutui. Arriva l' osservatorio per spartirsi qualche poltrona. Adesso tutti zitti (Alessandro Pedone, responsabile Aduc per la tutela del risparmio, http://www.aduc.it)

    Ricerca personalizzata

    Secondo fonti di stampa, il testo del decreto che prevede l'accordo ABI-Governo per la rinegoziazione-di-stato dei mutui "andra' in Parlamento con la novita' della costituzione di un osservatorio permanente, composto dall'Abi, dalle sigle dei consumatori, dalla Banca d'Italia e da altri soggetti, per monitorare l'andamento degli accordi".
    Fino a qualche ora fa, sostanzialmente tutte le associazioni di consumatori erano contrarie a questa proposta di rinegoziazione. Adesso che ci sara' da spartirsi qualche poltrona (e qualche "gettone" di presenza) in inutili osservatori, le associazioni di consumatori (in particolare quelle foraggiate dallo Stato ed appartenenti al CNCU che sono –solitamente– le destinatarie di questo tipo di "attenzioni") rivedranno la loro posizione iniziale?
    Certamente non lo faremo noi dell'Aduc. Non faremo parte di nessun "osservatorio" e continueremo a sostenere quello che i numeri indicano: questa rinegoziazione costituisce solo un costo per i mutuatari ed un implicito vantaggio per le banche che potranno mantenere i loro mutui con spread molto elevati, arginando le vere rinegoziazioni che partono dalla modifica dello spread.
    Per i mutuatari che sono in gravi difficolta' e che devono per forza abbassare la rata, il Governo dovrebbe, in primo luogo, dare seguito agli specifici provvedimenti gia' inseriti nella precedente finanziaria (sospensione e rinvio di alcune rate da pagare).
    Per tutti tutti gli altri, e cioe' coloro che vogliono abbassare la rata per risparmiare, non devono farsi ingannare: il risparmio arriva solo dall'abbassamento della rata dovuto all'abbassamento dello spread.
    Seguire la strada della "finanza creativa", come quella dell'odierno tandem Tremonti-Banche, significa solo caricarsi di costi futuri.

    27/05/2008 Radio24. Rinegoziazione, portabilita' e nuove regole sui mutui

    Ore 12.00 Salvadanaio. Interverra' Alessandro Pedone, responsabile Aduc per la tutela del risparmio, a confronto con Gianfranco Torriero, responsabile ufficio studi Abi
    http://www.radio24.ilsole24ore.com/programmi/Salvadanaio

    http://www.aduc.it

  • Archivio Rinegoziazione mutui
  • Archivio Casa Condominio
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti
    VAI ALLA MAPPA DEL SITO