TuttoTrading.it

03/12/2007 BANCHE. Dal 1° gennaio 2008 per i bonifici necessario indicare codice IBAN

Ricerca personalizzata

Dal primo gennaio 2008 le coordinate bancarie tradizionali (ABI e CAB e Conto Corrente) saranno sostituite dall'International Banking Acount Number (IBAN): da quella data il codice internazionale che identifica ogni conto bancario sarà adottato come unico ed esclusivo standard per l'identificazione del conto corrente da utilizzare nell'esecuzione dei pagamenti nazionali (bonifici e incassi), indipendentemente dall'importo di tali trasferimenti, in coerenza con quanto stabilito a livello europeo per i pagamenti cross-border (transfrontalieri)". Sino ad oggi, infatti, l'IBAN era utilizzato obbligatoriamente per i soli pagamenti internazionali.

L'IBAN è un codice lungo 27 cifre, che, per l'Italia, racchiude in sequenza: le due lettere IT (per identificare il nostro Paese), un paio di numeri cosiddetti di controllo internazionale, una lettera per la verifica nazionale (cioè il CIN) e poi le dieci cifre dei vecchi codici ABI e CAB e, infine, dodici cifre (alfanumeriche e senza caratteri speciali) con il numero di conto corrente (esempio: IT 46 X 08311 60020 000000401370).

Riportiamo dei suggerimenti e degli esempi per Banca Fineco, Conto Arancio, Banco Santander

Conto  Santander   

Accedere al Menu Santander Consumer. Cliccare su Visualizza coordinate bancarie per far comparire il codice IBAN

Esempio: IT 02 T 03191 01000 000000555555

Conto Fineco  

Accedere dalla home page alle Coordinate  conto  

Esempio: IT 41 Q 03015 03200 000009999999

Conto Arancio       

Fare il  login su conto arancio; cliccare su "saldo e consultazioni": cliccare su "dettagli": cliccare su "consulta dettaglio"  dove ci sono tutte le coordinate, IBAN incluso

Esempio: IT 10 I  03169 01600 000333333333

  • Archivio Banche
  • Ricerca personalizzata