02/05/2006 Bertolaso: «Paghiamo Inerzie del passato» (www.lanuovaecologia.it)

  • Catastrofi Naturali
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Terremoti
  • Pagina Ambiente
  • Per il Capo della Protezione civile si è abusato del territorio. Legambiente: «Non c'è gestione del suolo»

    «Paghiamo inerzie di decenni, anni in cui abbiamo abusato del territorio". Così il capo del Dipartimento della protezione civile Guido Bertolaso parla della frana ad Ischia. Bertolaso non ha dubbi: ora «bisogna intervenire con la manutenzione delle zone più a rischio, per evitare in futuro tragedie come questa».

    Campania, Michele Buonomo, ha parlato di «mancata politica di prevenzione e monitoraggio del territorio, nel dissesto idrogeologico, nella devastazione selvaggia del territorio, nella cementificazione degli argini, nelle escavazioni selvagge che modificano il disegno dell'alveo, negli incendi, nell'abusivismo dilagante». E Legambiente ricorda che «ancora oltre il 40% dei comuni non svolge una manutenzione ordinaria dei corsi d'acqua e non realizza delocalizzazioni delle strutture e opere di messa in sicurezza dei corsi d'acqua e dei versanti».

    «Drammatico» viene poi definito il dato sulle domande dell'ultimo condono. Complessivamente nei sei comuni dell' Isola fino a maggio 2004 erano pervenute circa 9.000 domande. E dal 1981 ad oggi si stima che i vani realizzati legalmente siano oltre 100.000, pur in presenza di una legislazione fortemente vincolistica.

    L'area colpita dalle frane di oggi è marcata sulle mappe come R4, che significa che si tratta di una zona ad alto rischio per la popolazione. "Sicuramente si trattava di un abuso di necessità, non c'era nessun elemento speculativo", ha detto il sindaco Giuseppe Brandi riferendosi alla casa distrutta dal fango. L' abitazione di Luigi Buono, rimasta distrutta sotto la frana - è stato sottolineato dagli esperti in Regione - si trova in una area contigua e immediatamente sottostante all'area considerata ad alto rischio. Sulla cartina mostrata la r4 è significativamente colorata di rosso, una zona segnalata così da circa un anno e mezzo dal Pai , piano assetto idrogeologico

  • 02/05/2006 Ischia, "la Tragedia si poteva evitare"
    Per Enzo Boschi, direttore dell'Istituto di Geofisica e vulcanologia, la sciagura andava prevista...
  • 02/05/2006 Ischia, indaga la Magistratura
    Il pm Francesco Soviero, titolare dell'inchiesta sulla frana di Ischia, esaminerà la...
  • 02/05/2006 Ischia, un Incendio ha aumentato Rischi
    Due anni fa le fiamme hanno distrutto querce e castagni. La casa della...
  • 02/05/2006 Bertolaso: «Paghiamo Inerzie del passato»
    Paghiamo inerzie di decenni, anni in cui abbiamo abusato del territorio...
  • Paghiamo inerzie di decenni, anni in cui abbiamo abusato del territorio".
    Dopo la tragedia di domenica, è polemica sulla costruzione di una caserma delle guardie forestali...
  • 02/05/2006 La Tragedia si poteva evitare
    Un documento dei sindaci dell'Italia minore sottolinea l'assenza di una legislazione adeguata sulla difesa del suolo...


  • Catastrofi Naturali
  • Tutti i Temi Archivio
  • Tutti i Temi
  • Pagina Terremoti
  • Pagina Ambiente