TuttoTrading.it

SITO

  • Home
  • Mappa
  • Contatti
  • G.Temi
  • Dividendi
  • Div.19
  • Shopping
  • Informaz.
  • Sicur.Inf.
  • Trading
  • Collezioni




    VAI ALLA MAPPA DEL SITO

    Google analytics


    eXTReMe Tracker


  • 28/09/2006 Esercitazioni dell' 11 Settembre (Maurizio Blondet, Effedieffe, www.disinformazione.it)

    Ricerca personalizzata

    L'11 settembre 2001, le forze armate USA stavano conducendo almeno 15 esercitazioni e manovre militari (alcuni dei loro nomi: Vigilant Guardian, Vigilant Warrior, Global Guardian…), alcune delle quali simulavano il dirottamento di aerei commerciali. Ad un certo punto, sui radar apparvero almeno 22 «blips» riferibili a velivoli dirottati. Il tenente colonnello Dawne Deskins del NORAD, stava appunto sorvegliando la manovra Vigilant Guardian dalla sua postazione-radar quando fu avvertito da Boston dei dirottamenti dei quattro aerei da parte dei terroristi arabi. «E' parte dell'esercizio?», chiese più volte, e la sua voce ansiosa è stata registrata.

    E' anche possibile che Vigilant Guardian fosse l'esercitazione fatta diventare di colpo reale; esattamente come a Londra il 7 luglio 2005, dove una simulazione di quattro attentati esplosivi nel metrò diventò di colpo reale. Una manovra chiamata «Amalgam Warrior» ebbe luogo quel mattino. In cosa consistesse, non è stato chiarito. Ma un'esercitazione con lo stesso nome avvenuta nel 1996 aveva come scopo di «rintracciare aerei sconosciuti che avessero fornito un piano di volo scorretto, o che fossero usciti dalla rotta, nonché emergenze in volo e attacchi terroristici di aerei».

    Northern Vigilant e Northern Guardian inviarono un gran numero di caccia lontano da Washington ad affrontare attacchi di un ipotetico nemico in Alaska e in Islanda. Quello stesso 11 settembre, la Protezione civile americana (FEMA) aveva in corso un'esercitazione, per la quale aveva allestito un campo di soccorso - medici, ambulanze, ospedali in container - su un molo a due passi dal World Trade Center.

    L'FBI annunciò, anche se poi non la eseguì, un'esercitazione in cui veri agenti federali avrebbero dovuto recitare la parte di dirottatori in un volo commerciale. Il National Reconnaissance Office (NRO), il segretissimo ente che esamina le immagini dei satelliti spia, e in generale tutta la sigint (intelligence elettronica) minuto per minuto, fu interessato ad una esercitazione che simulava quanto segue: un aereo dirottato veniva lanciato da terroristi sulla sede del NRO stesso. Il personale abbandonò i posti d'osservazione perché l'edificio fu evacuato, proprio nei minuti in cui avveniva l'attentato di Bin Laden. I pompieri di Washington furono chiamati ad un'esercitazione che ebbe luogo proprio nei pressi del Pentagono.

    Tra il 1999 e il 2000, agenti dell'FBI comunicarono che un sospetto di nome Mohamed Atta ed altri arabi stavano prendendo lezioni di volo per scopi oscuri. L'indagine fu stroncata dallo Special Operations Command (SOCOM), un'entità messa sotto la supervisione di Dick Cheney, la quale rispose che Atta doveva essere lasciato in pace perché faceva parte di un'iniziativa chiamata «Able Ranger»: un'altra esercitazione?

    Ad ogni buon conto, amici americani hanno dato vita a un sito che dà notizia anticipata di tutte le esercitazioni, simulazioni e manovre militari di cui riesce ad arrivare a conoscenza. Ecco l'ultimo elenco disponibile, di per sé alquanto allarmante:

    - 25 settembre: esercitazioni in Virginia che simulano la risposta ad un attacco terroristico.

    - 26 settembre: simulazione di una pandemia influenzale nel Wisconsin.

    - 28 settembre: termina una complessa manovra militare congiunta, USA, Gran Bretagna, Australia e Canada, denominata «Empire Challenge 2006».

    - 30 settembre: attacco terroristico simulato a Cincinnati, Ohio.

    - 30 settembre: in West Virginia, addestramento in vista di un disastro aereo.

    - 13 - 20 ottobre: esercitazioni congiunte in India dell'aviazione militare indiana e britannica. La Indian Air Force ha intanto in corso, dal 27 settembre, una serie di manovre mirate alle «guerre future».

    - 13 ottobre: fino al 24 novembre a Londra: simulazione per il funzionamento della piazza finanziaria della City nell'ipotesi di pandemia da influenza dei volatili.

    - 14 ottobre: esercitazione per un'ipotetica epidemia in Connecticut, con vaccinazioni di massa.

    - 21 ottobre: la portaerei Eisenhower, con la sua flotta di navi ausiliarie (Strike Group), comincia esercitazioni con lancio di missili Tomahawk nel Golfo Persico, davanti all'Iran.

    - 26 ottobre: addestramento di «preparazione a disastro o attacco terroristico» nella contea di Louise, Iowa.

    - 27 ottobre: Montana, esercitazione in vista di un disastro sanitario da pandemia influenzale, con oltre 10 mila vaccinazioni.

    West Virginia, addestramento al soccorso per un disastro chimico simulato, con dispersione di materie tossiche

  • Archivio 11 Settembre
  • Ricerca personalizzata

     Questo sito
  • Home
  • Mappa sito
  • Contatti



    VAI ALLA MAPPA DEL SITO