TuttoTrading.it

TUTTO
FRANCOBOLLI



Home
Contatti

Informazione A.Informaz. Granditemi Dividendi Divid.2017 Divid.2018 Divid.2019 Divid.2020 Divid.2021 Divid.2022 Divid.2023 Divid.2024 T.Economia Tuttoborsa Tuttobanche Glossari T.Shopping Sicurezza Inf. Tuttoscuola Tuttoweb Tuttotrading

VAI ALLA MAPPA DEL SITO




Apparato genitale femminile (da Wikipedia, l'enciclopedia libera)

TUTTOFRANCOBOLLI per iniziare o continuare una collezione a prezzo favorevole o per regalare una bella collezioncina ad un giovane

Ricerca personalizzata
TUTTOFRANCOBOLLI per iniziare o continuare una collezione a prezzo favorevole o per regalare una bella collezioncina ad un giovane

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

L'apparato genitale femminile Ŕ l'insieme di organi e di strutture che permettono la riproduzione negli organismi animali femminili.

Anatomia umana

╚ suddiviso in due parti principali:

 

Genitali interni

 

Ovaia

Le ovaie sono formate da follicoli ovarici che liberano le cellule uovo mature: queste discendono nelle Tube di Falloppio dove avviene la fecondazione. Se l'uovo non viene fecondato entro 24 ore, viene eliminato tramite la mestruazione. Se invece viene fecondato, l'ovulo discende nell'utero dove si forma lo zigote.

Vista schematica frontale

 

Salpinge

Tromba o tuba di Falloppio

 

Utero

Anche la cavitÓ dell'utero Ŕ distinta di due parti:


L'utero Ŕ formato da tre tessuti diversi:

  • tonaca esterna;
  • tonaca muscolare;
  • mucosa uterina.
     

l'utero Ŕ un organo impari,cavo,muscolare. assomiglia alla forma di una pera rovesciata. si trova tra il retto posteriore e la vescica anteriore

 

Vagina

La vagina Ŕ il canale che precede l'utero, e durante la fecondazione Ŕ il primo elemento che accoglie il genitale maschile. La vagina Ŕ l'unico posto in cui si pu˛ prevenire manualmente la fecondazione inserendo appositi meccanismi che vanno a strozzare la bocca dell'utero.

 

Genitali esterni

 

Vulva

╚ un'apertura disposta in senso verticale e costituita da parti differenti:

 

Vascolarizzazione dell'apparato genitale

 

AttivitÓ dell'apparato genitale femminile

Funzione riproduttiva ed endocrina. riproduttiva:produce gameti femminili; endocrina: produce ormoni femminili, cioŔ estrogeni e progesterone

 

Evoluzione embrionale e fetale dell'apparato genitale femminile

Maschi e femmine evolvono da un essere comune asessuale-ermafrodita che Ŕ dotato di genitali esterni di tipo femminile con un relativamente grosso clitoride. Nel maschio le labbra minori e quelle maggiori si fondono per formare lo scroto. Il vestibolo del clitoride si allunga e forma il pene. Nella donna la crescita delle labbra minori e maggiori Ŕ molto superiore rispetto a quella del clitoride, che rimane piccolissimo.

  • All'interno del corpo dell'embrione e del feto, ci sono 4 condotti che sono dei tubicini molto stretti, due di MŘller e due di Wolff.
  • Nel maschio i condotti di Wolff si sviluppano fino a formare i condotti eiaculatori, l'epididimo, i canali deferenti e la prostata. Gli abbozzi dei testicoli all'inizio si trovano molto pi¨ in alto, ai lati della vescica, sopra l'inguine (pi¨ o meno dove si trovano le ovaie nella donna adulta) e nell'infanzia vanno a scendere nel canale inguinale (protetti dal sacco costituito dal muscolo cremastere) accompagnati dal funicolo spermatico per essere giÓ presenti nello scroto (a 10 anni) prima dell'inizio della pubertÓ (11-12 anni)
  • Nella donna i condotti di Wolff si atrofizzano. Invece i condotti di MŘller si fondono lungo un asse che forma per 1/3 la vagina, per un altro 1/3 l'utero e per l'altro 1/3 non si fondono ma rimangono simili agli originali dotti di MŘller formando le tube di Falloppio. La vagina nell'embrione si trova all'interno dell'addome, dietro alla vescica e lentamente si avvicina all'inguine per bucarlo e diventare una cavitÓ aperta all'esterno (all'inizio c'Ú soltanto l'ano), non lo buca completamente ma rimane una membrana pi¨ o meno sottile e forellata che Ŕ l'imene.
  • Le tube di Falloppio non prendono contatto con le ovaie se non durante l'ovulazione, quando loro cercano l'ovaio e lo "massaggiano" per indurre l'ovulazione.
  • Alla nascita tutte le strutture sono presenti, e variano soltanto in dimensioni, spessore e trofismo della mucosa in base al tipo di ormone attivo in quel momento ed all'uso che se ne fa (gravidanza, ecc.).

 

Voci correlate

 

Collegamenti esterni



Link originale

  • Glossario di TuttoTrading
  • Ricerca personalizzata